Festa in casa Muppet

Categorie: Animazione, Film, musical, Recensione

Pubblicato il 16-12-2018 alle 0:29

“The Muppet Christmas Carol” (USA|1992|85′)
Regia:Brian Henson
Sceneggiatura: Jerry Juhl , dal racconto di Charles Dickens
Cast:  Michael Caine  (Ebenezer Scrooge),  Steven Mackintosh  (Fred, il nipote di Scrooge),  Dave Goelz (voce di: Gonzo come Charles Dickens, Robert Marley, Dr. Bunsen Honeydew, Betina Cratchit, Zoot),  Steve Whitmire (Kermit come Bob Cratchit, Rizzo il ratto nel ruolo di sé stesso, Beaker, Bean Bunny, Belinda Cratchit, Lips),  Frank Oz (Miss Piggy come Emily Cratchit, Fozzie come Fozziewig, Animal, altri)  Jerry Nelson (Tiny Tim Cratchit, Jacob Marley, Fantasma del Natale presente, Lew Zealand, Mamma Orso, Pops)
Genere: film di Natale|musical|Muppet show!

“Marley era morto, tanto per cominciare.”

Così inizia uno dei romanzi di Dickens più famosi e più volte adattati per il grande schermo, partendo da un film muto del 1901, passando per decadi e decadi di film per il cinema, film per la tv, cartoni animati e quant’altro.
In questa versione del 1992 il cast è costituito da una sovrabbondanza di Muppet, contornati da pochissimi attori in carne ed ossa, in particolare il protagonista, Ebenezer Scrooge, interpretato da Michael Caine.

La trama è piuttosto fedele al libro, con solo alcune piccole varianti; per esempio il socio di Scrooge, Jacob Marley, che gli appare come fantasma all’inizio della storia, qui sono due fratelli, interpretati dai due vecchietti brontoloni dei Muppet, Statler e Waldorf.

Ad accompagnarci tra presente, passato e futuro, oltre ai tre fantasmi che fanno da guida a Scrooge, noi spettatori abbiamo addirittura Charles Dickens, ovvero Gonzo, in compagnia di Rizzo il ratto, che commentano tutta la vicenda con grande sarcasmo, finendo coinvolti loro malgrado in svariati incidenti.

“Festa in casa Muppet” è, come da tradizione del classico varietà creato dai pupazzi creati da Jim Henson, un musical, con bellissime canzoni interpretate dai cari Kermit, Miss Piggy e company. Un film sicuramente adatto a tutta la famiglia, da guardare preferibilmente la sera della vigilia.

Voto di Crisididentita: 5 paletti di agrifoglio piantati nel cuore su 5

 

Informazioni su Crisididentita

Crisididentita

"Per entrarmi nel cuore e non farmi rimpiangere i soldi del biglietto, un film deve farmi almeno un po' piangere, o ridere, o piangere dal ridere." E-mail di contatto crisididentita@finalciak.com