Transformers 4: L’era dell’estinzione

Categorie: Film, News, Recensione

Pubblicato il 09-07-2014 alle 14:58

transformers4_locUSA | Cina – 165 min
Azione | Avventura | Sci-Fi – Data di uscita: 16 July 2014 (Italy)

rrobe-fbVoglio cominciare questa recensione così, citando Roberto Recchioni… per due motivi: il primo è per aver condiviso la proiezione sbiascicando imprecazioni, il secondo motivo è per “Guantanamo”.

Uscendo dalla sala cantavo Ready or not dei Fugees: “I refugee from Guantanamo Bay” e per Bay intendevo Michael…

Ma partiamo dal principio, o meglio dalla trilogia dei robottoni! Alla fine del terzo capitolo ci facemmo carico di recapitare un messaggio a Mr.Bay da parte di tutti gli spettatori della Saga.

twitter_1_1Ed inaspettatamente ricevemmo una risposta:

twitter_2_2Tutto questo per dirvi cosa? Che in “Trasformers 4 – L’era dell’estinzione” i nostri amiconi cybernetici sono più riconoscibili ed identificabili, sia durante le trasformazioni, sia nelle movenze. Evviva!!! Thank U, Michael!

MA, perchè c’è un MA… o meglio, una sfilza di MA!
Come detto nell’introduzione, il film dura veramente tanto, un tanto che sa di troppo con l’aggravante del “nonsense” che si staglia da metà pellicola in poi. La trama (che parte come una grande spiega nei primi venti minuti di film, per poi scomparire e riapparire tra una valanga di KADABLANG, SPARABUM e TRITRATRATRITRACK) tiene fuori dal circolino gli umani protagonisti della prima Cybertron-trilogia, e riparte dalla distruzione di Chicago nello scontro tra Autobot e Decepticon. Ora i robo-superstiti dello scorso capitolo sono braccati da una particolare squadra dei servizi segreti americani e da un loro elemento spEcIA-TRITRATRATRITRACK…

gallery03 Cade Yeager (Mark Wahlberg) è un ingegnere che cerca di far crescere sua figlia Tessa (Nicola Peltz) con le sue invenzioni. Durante la ricerca di pezzi trova una motrice di un Truck completamente piena di bossoli di grosso calibro e decide di portarlo con se. Il suo ingegno e i suoi muscoli (cosa che solitamente in un ingegnere non vanno di pari passo) riportano in vita il capo degli Autobot che in men che non si dica viene rintracciato dalla misteriosa squadra governativa ed attaccato dal cacciatore di taglie Lockdown, giunto sulla terra con la sua astronave al fine di “ritrovare” i cybertroniani sulla terra.

Alcuni dei Transformers recuperati da questo particolare team sono studiati da un gruppo di scienziati capitanati da Joshua Joyce (Stanley Tucci), con il fine di creare un esercito di robot comandabili… i quali, sotto la leadership del modello-alfa “Galvatron”, si ribellano al proprio creatore diventando una nuova minaccia per gli abitanti della Terra e dei visitatori da Cybertron. Per fronteggiare la minaccia Optimus deve quindi ritrovare i suoi Autobot e, successivamente, chiedere l’aiuto ad una ancestrale forma di viTa-TRITRATRATRITRACK…

TRANSFORMERS: AGE OF EXTINCTIONRiassumendo: un film discreto con più esplosioni che trama, con più proiettili che dialoghi, con più nonsense che buonsense, con più protagonisti che tutta la serie di Game of Thrones… insomma Michael te mando un altro tweet:

twitter_3_3

Voto IMDB: 6,4/10 from 45.838 users
Voto Check: 6,5 (solo per fare cifra tonda)
Voto di Snake Plissken: 8 (è ignorante alla Michael Bay e ciò mi basta)
Voto di Axel Foley: 7 (di fronte all’ignoranza alzo le mani)
Voto di Bat-Fiz: 7
Voto di Doc Brown:

 

Informazioni su Check

Check

Autore ufficiale di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a check@finalciak.com

  • XD I love you per avermi fatto scompisciare! E mi sale l’inquietudine perché per quest’anno di film un po’ troppo lunghi già ne ho visti un paio e speravo di non ripetere, ma per amor di robottoninon mancherò.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com