Transcendence – Anteprima Finalciak

Categorie: Film, News, Recensione

Pubblicato il 16-04-2014 alle 0:01

transcendence-locandinaTranscendence (USA | 2014 | 119 min)
Cast: Johnny Depp (Will Caster), Rebecca Hall (Evelyn Caster), Paul Bettany (Max Waters), Cillian Murphy (Agent Buchanan), Kate Mara (Bree), Cole Hauser (Colonel Stevens), Morgan Freeman (Joseph Tagger)
Diretto da Wally Pfister
Scritto da Jack Paglen
Genere: Drammatico | Azione | Fantascienza | Cyberpunk

Il più importante ricercatore nel settore dell’Intelligenza Artificiale, il Dr. Will Caster (Johnny Depp), cerca da anni di creare una macchina che possa combinare “l’intelligenza collettiva del sapere universale con l’intera gamma delle emozioni umane”. Sua moglie Evelyn (Rebecca Hall), compagna anche di ricerche sulla I.A. oltre che nella vita, è certamente il motore che da energia a Will il quale, anche grazie all’aiuto del suo migliore amico Max Waters (Paul Bettany), riesce a sviluppare il principio che Caster chiama “trascendenza”. L’attività del gruppo di ricerca non passa inosservata e le sue innovazioni portano Will a diventare il principale bersaglio di un gruppo di estremisti che lottano affinchè la tecnologia non surclassi la mente umana.

TRANSCENDENCE_1

Durante un evento pubblico i “terroristi” tentano di fermare il Dr. Caster e tutto il dipartimento di ricerca che è guidato da Joseph Tagger (Morgan Freeman) ma, involontariamente, ottengono l’effetto diametralmente opposto: Will si cala completamente nella transcendenza e come la sua mente riesce a percepire i limiti fisici dell’hardware, chiede aiuto ad Evelyn per potersi evolvere… ma l’amico di sempre, Max, è contrario a questa inarrestabile ricerca di informazioni e potere da parte di Will e viene estromesso dal progetto.

TRANSCENDENCE_2

Di per sè la trama non è uno degli argomenti più originali che il tentacolare mondo della Fantascienza possa proporre, ma devo dire che ho trovato il film interessante, ben sviluppato e accompagnato da quel senso di futuristico-minimalista (Inception docet) che non guasta. Se ad un occhio attento, diverse inquadrature e scelte stilistiche rimandano a classici del cinema come “2001: Odissea nello Spazio”, “Blade Runner”,”Il Villaggio dei Dannati” e “Matrix”, elementi appartenenti alla trama affondano quasi sicuramente le loro radici nella letteratura Cyberpunk, ma ancora prima in quella Fantascientifica come il racconto di Arthur C.Clarke “Chiamata per l’Homo Sapiens” che narra della nascita di un cervello artificiale, costituito dal sistema telefonico mondiale, destinato a dominare la Terra.

“Una volta online, una macchina senziente supererà rapidamente i limiti della biologia… il suo potere analitico sarà più grande dell’intelligenza collettiva del sapere universale. Immagina una tale entità con l’intera gamma delle emozioni, perfino la coscienza di sé. Io la chiamo Trascendenza“.

Gran parte del film stuzzica lo spettatore a porsi domande del tipo: “quanto è netto il confine tra bene e male?” e “l’uomo può sostituirsi a Dio?” … la risposta non sarà immediata e facile, ma certamente dovrebbe farci riflettere la condizione che la nostra tecnologia è così prossima ad una tale eventualità che, forse, è bene partire preparati.

TRANSCENDENCE_3Voto di IMDb: 8.1 su 10 con 299 user
Voto di Check: 8
Voto di Axel Foley: 6
Voto di Doc Brown: 6
Voto di Snake Plissken: 8

Ah, un piccolo appunto musicale: una volta visto il film, tornate qui e diteci se questa non sarebbe stata la colonna sonora adatta…

 

Informazioni su Check

Check

Autore ufficiale di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a check@finalciak.com

  • Non mi aspettavo un 8 da Snake…

  • Check

    Non siete trascesi?

  • Come possono trascendere? Sono solo degli iniziati…