Avatar

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 02-02-2010 alle 11:38

Regia: James Cameron (la nostra scheda)
Sceneggiatura: James Cameron (idem come sopra)
Interpreti: Sam Worthington, Zoe Saldana, Sigourney Weaver, Stephen Lang, Joel Moore, Giovanni Ribisi, Michelle Rodriguez
Usa (2009), Fantascienza, 162min

Nelle puntate precedenti

Avatar ci ha fatto sudare 18 camicie. Non solo abbiamo aspettato 13 anni per rivedere quel bontempone esplosivo di Jim Cameron in azione, ma siamo diventati matti a trovare i biglietti. Le sale erano sempre, costantemente STRAPIENE COME UN PANDORO RIPIENO A CAPODANNO. Solo alla terza settimana siamo riusciti a prenotare (con largo anticipo) i biglietti per vederlo, ovviamente in una sala strapiena del Cineplus. Tengo a precisare che il Cineplus ha comprato il proiettore 3D, ma la proiezione è risultata nella LORO norma, ovvero scandente. Spesso abbiamo notato parti di film fuori fuoco, specialmente gli oggetti che dovrebbero essere proiettati verso di noi.

Avatar è giunto finalmente a noi, nonostante il boicottaggio del cinepanettone gli italiani e i boliviani (le ultime nazioni che proiettano il film in ordine temporale) posso gustarsi questa pellicola altamente spettacolare.

Trama: Anno 2154, Jake Sully (Sam Worthington) è un Marine paralizzato dalla vita in giù. E’ depresso, allo sfascio, ma inaspettatamente gli si para davanti una seconda possibilità: un lavoro su un pianeta misterioso. Come compenso gli promettono una cura per la paralisi, così Jake parte senza pensarci due volte. Giunto sul lussureggiante pianeta Pandora, il lavoro sarà prendere il controllo di un Avatar, ovvero un corpo alieno geneticamente modificato per accogliere la coscienza di un essere umano, per studiare e mediare un negoziato tra gli umani e gli alieni Na’Vi; la posta in gioco è un minerale rarissimo che gli umani bramano come l’oro, e che guarda caso si trova in abbondanza sotto la tan/tribù degli alieni. Jake dovrà presto decidere se usare l’Avatar per conoscere la popolazione aliena e aiutarla o per scopi di spionaggio militare per informare gli umani sulle debolezze aliene.


La trama :D

Impressioni: Diciamola tutta, la trama di Avatar sà di già visto, è una sorta di ‘Pocahontas’ futuristica: gli umani vogliono depredare un pianeta incontaminato, a scapito dei poveri alieni nativi Na’Vi poco sviluppati tecnologicamente parlando. Per un film che è in “cantiere” da 10 anni, ci aspettavamo non una trama complessa, ma almeno qualcosa non così banale. Intendiamoci, la cosa fila ed un piacere vederla, ma non c’è un solo punto della pellicola dove non si possa prevedere quello che succede.

Il vero punto di forza, è il 3D. Questo film deve essere visto in 3D, è imprescindibile, è così che è stato concepito ed è così che dovreste vederlo. Dalla prima scena di Jake che si sveglia dal crio-sonno con una goccia che galleggia a mezz’aria a pochi metri da noi sino alla fine, il film èuno spettacolo per gli occhi. Tutto è 3D, persino i titoli di coda e i sottotitoli, tutti gli elementi del film sono perfettamente integrati con questa tecnologia. Alcune scene sono fenomenali, con Na’Vi che sfrecciano nel cielo a cavallo di pterodattili alieni e gli umani che vomitano proiettili traccianti su di loro, il tutto immerso in un pianeta bellissimo dai colori vividi e tendenti al blu, con intere montagne fluttuanti (si è altamente improbabile, ma chi se ne frega) e flora che si illumina se calpestata. L’effetto è straordinario, foglie e petali escono dallo schermo, facendoti sentire sul pianeta alieno.

La recitazione è buona. Sam Worthington (che reputiamo il salvatore della recitazione in Terminator Salvation, se ci concedete il gioco di parole) è in gamba, la vera rivelazione del 2009. Da contorno una Sigourney Weaver dura e pacata come la vecchia cara Ellen Ripley (troppo tabagista, e senza uno scopo narrativo) e una Zoe Saldana agile e sexy (pur essendo un alieno blu alto tre metri).

La colonna sonora di James Horner è perfetta, alterna ritmi classici (alla Star Wars) a quelli tribali. Si veste perfettamente al pianeta Pandora e allo stile ‘nativo americano dei’ Na’Vi. Non abbastanza incisiva da essere ricordata una volta uscita dalla sala.

Aspetti positivi: Avatar è un spettacolo per gli occhi, un blockbuster dei giorni nostri. Difficile non rimanere sbalorditi dal pianeta Pandora e dal popolo Na’Vi. Uno spettacolo che si gusta in 3D, tecnologia che risulta essere la colonna portante del film. La recitazione è buona, così come la colonna sonora. Decisamente un must per gli amanti dei film di fantascienza, che dovranno fare i conti con un 3D che, volenti o nolenti, ci sorbiremo negli anni a venire (con maggiorazione del prezzo del biglietto). Che ci piaccia o no, il film è la pietra migliare per questa tecnologia.

Aspetti negativi: Il 3D è il suo punto di forza ma anche la sua più grande debolezza. Il film è godibile pienamente sono con questa scomoda tecnologia (e se il cinema cura questa parte): poche sale, prezzo alto del biglietto, occhiali da tenere indosso per più di due ore. Per di più il film lo si potrà gustare solo al cinema, in quanto non esistono ancora tv tridimensionali per le masse, quindi il film lo si potrà rivedere solo in 2D quando uscirà in DVD e BD Disc. La trama è scontata e poco originale.

Buona visione!

Voto di Doc. Brown: 8
Voto di Snake Plissken: 7,5
Voto di Axel Foley: 8

 

Informazioni su Webmaster

Webmaster

Il webmaster è uno e trino. E' webengineer progetta la struttura del sito e ottimizza il codice. E' webdesigner crea e modifica la grafica del sito e delle pagine. E' SEO rende visibile il sito ai motori di ricerca e attira sempre più visitatori. Gloria, gloria all'ipno-webmaster.

  • Filippo

    Io sono riuscito ad andarci la prima settimana, probabilmente curavano di più la proiezione…vi assicuro dal basso dei miei 11/10 che non ho mai visto così bene al cinema…l’attrezzatura vi posso assicurare che è buona…il fatto che non la facciano funzionare come si deve chiaramente è da attribuire alla negligenza degli operatori. il proiettore è costato 100.000 euro, credo, credo, che il supporto sia su disco.

  • vigomoon

    Salve a tutti…io ho visto Avatar tempo fa e devo dire che non mi è piaciuto per niente!!! La trama mi ha delusa tantissimo..troppo banale e già vista.. gli effetti speciali però meritano, così come la Rodriguez ( che adoro!!) ma se dovessi consigliare a qualcuno questo film come uno da non perdere assolutamente…NO!
    Sarà stato anche il cinema non proprio comodo ma… per è è stato un film abbastanza deludente :(

  • Snake Plissken

    Devo assolutamente concordare con te, per essere un film di tale portata è deludente. Tolti gli effetti speciali e il 3D rimane solo polvere…

  • vigomoon

    Già …considerando che quando il film uscirà in dvd non ci sarà più il 3D…

  • Doc. Brown

    Si infatti, è un film che va visto in 3D al cinema, il DVD rimarrà sullo scaffale…

  • prequel77

    Di grande impatto visivo Avatar è un film che va visto indipendentemente dal fattore 3d.

    La storia non è sicuramente il suo punto di forza perchè è già vista e scontata però il film è ben realizzato e le immagini sono così belle che commuovono.

    Il mio giudizio è più che postivo quasi buono. Voto 7/8.

  • bat-fiz

    OK ho visto Avatar. L’ho visto per Tv e quindi non ho sofferto un 3d che ha messo in discussione molti forum, quindi sono pronto con un voto…pronti???
    Ma prima devo fare una premessa. Sapevo a cosa andavo incontro, la storia era di Pochaontas ( si dovrebbe scrivere così) e quindi è una favola già ripescata più volte, ma la prima impressione che mi ha dato è ovviamente la creazione, nel vero senso del termine, di un mondo totalmente nuovo. Dagli animali, alle lune, alla religione … OK ok, la faccio finita.
    Mi è piaciuto e gli dò un bel … Però bisogna anche considerare il tempo di produzione e quindi l’impegno che ci ha messo per farlo, come se volesse lasciare la sua ultima parola al mondo, come se dovesse dire….
    OkOK. Che modi…. Per mè è un 9,5 :)

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com