Feng Du Tales – web series

Categorie: Recensione, Web Series

Pubblicato il 15-03-2014 alle 14:20

feng du tales - imageFeng du Tales
Registi: Graziano Misuraca, Mauro Nigro, Fabio Rao, Andrea Belcastro;
Sceneggiatura: Andrea Belcastro, Graziano Misuraca, Mauro Nigro, Fabio Rao;
Produzione: Andrea Belcastro;
Musiche: Jason Livesay, Mauro Nigro, Portland Souvenir;
Anno: 2013; Genere: Sci-Fi-Corto; Nazionalità: Italy;
Episodi: 9; Durata variabile dai 2 ai 10 min

Con questo titolo molto orientale, vi portiamo in un progetto a mio avviso interessante e leggermente diverso dagli altri prodotti web che vi abbiamo proposto.
Nato da un’idea di Andrea Belcastro, viene resa principale protagonista la Calabria (provincia di Cosenza per essere precisi), ed i ragazzi video-maker, gli interpreti delle storie.

IMG_0234-620x350
Sebbene la recitazione non sia per nulla di buona qualità, l’idea è tutto il contrario. Le righe che seguono sono la presentazione del progetto pervenutaci dai creatori:

“Oggetti straordinari, incubi ricorrenti, manifestazioni diaboliche, storie ai confini del reale. Il mondo sta cadendo a pezzi, ma qualcuno è disposto a tutto pur di salvarlo… Quasi tutti gli episodi della serie possono essere considerati auto-conclusivi. Possono essere guardati anche singolarmente senza aver bisogno di sapere altro. Alcuni personaggi, oggetti o location, però, ritornano in scena ampliando il quadro narrativo, invogliando lo spettatore a guardare e ri-guardare l’intera serie con occhi diversi; anche solo per andare a caccia di alcuni particolari che renderanno più chiara la comprensione d’insieme”.

Ma “perchè questo titolo” vi state domandando?
Feng Du” è la montagna dell’inferno multilivello della cultura taoista, ma è anche il soprannome di uno dei protagonisti della serie. “Tales” ovviamente significa racconti. Il titolo quindi unisce ed esplica il duplice significato della saga: da una parte la storia di Feng Du e dall’altra (o meglio parallelamente) alcune storie autonome che raccontano gli inferni personali di un gruppo di individui i cui destini sono intrecciati su più piani narrativi.
13-620x350
Ammettendo che l’Oriente mi ha sempre portato curiosità e ammirazione, il tuffo che ha fatto nel mare dell’horror e del mistero mi intriga anche di più.
Con una certa voluta superiorità, il prodotto ne abbraccia molto i registi che dell’horror e mistero ne hanno fatto pane per i loro denti, e ci si sono costruiti templi anche troppo grandi, quali Spielberg, Kubrick, Shyamalan, Lynch…LaWebFest_Laurel
Sapere che la serie è risultata la FINALISTA al LA WEBFEST ’14 di Los Angeles, ed è stata finalista a Le quattro giornate del cinema di Napoli, a Procida Film Festival, all’IMmaginario Web Fest di Perugia e al Campiflegreiwebfest.
Una serie col botto, e speriamo vi piaccia … qui il link
10-620x350
Ecco una brevissimo resoconto delle puntate.
1- Taraka: ogni uno di noi ha i suoi demoni, e anche il vecchio della storia dovrà affrontarli;
2- L’accordo: a mio avviso il più bello e misterioso, e si concludo in un modo fantastico;
3- 440Hz: Mi ha ricordato molto alcuni degli episodi di Dylan Dog, con il negozio di cianfrusaglie magiche;
4- Biologia Temporale: Ricordandomi Alice nel Paese delle Meraviglie, che non sa mettere a freno la “calda passione”..ha un certo senso nascosto..Un grido per la salvaguardia della giovinezza magari;
5- La Caduta di Eris: si connette con altri episodi in modo chiaro, ma presenta un salto netto di qualità con la presenza del macabro in chiave Venerdì 13 o Halloween;
6- Interferenze: E’ un chiaro collegamento alle altre Tales … con un accenno alla fine che verrà;
7- Cicli: Tratta della necessità di ciò che viene fatto, per quanto bello e brutto che sia…va fatto;
8- Giù dal Cielo: Qualcosa cade dal cielo, ma non è la sola cosa che dovrebbe interessarci, perchè una specie di Under the Dome si fa sempre più stretta;
9- Fuori dal Cerchio: l’episodio finale che chiude questa breve serie… spiegando molte delle domande che ci siamo posti…
Tutte le storie si collegano tra loro ma si spezzano come a se stanti…e forse è proprio in questa situazione che ogni uno di noi può dargli il significato che vuole.
Voto Bat-fiz: 6 ( e sulla scala dei web-series non è male)
Beh…stringeremo tutti i denti ed incroceremo tutti le dita con la speranza di una vittoria al LA WebFest!!
 

Informazioni su bat-fiz

bat-fiz

Collaboratore ufficiale di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a batfiz@finalciak.com