Una Spia non Basta

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 22-04-2012 alle 17:17

Regia: McG
Sceneggiatura: Timothy Dowling, Simon Kinberg
Interpreti: Reese Witherspoon, Chris Pine, Tom Hardy, Angela Bassett, Til Schweiger, Chelsea Handler
USA (2012), Azione / Commedia / Romantico, 97 min

Trama: FDR Foster (Chris Pine) e Tuck (Tom Hardy) sono agenti operativi della CIA. Nonostante il direttore Collins (Angela Basset) li giudichi due casinisti pronti a fare danni e a rendere pubblica ogni operazione segreta con le esplosioni che causano, sono i migliori nel loro campo. FDR è cinico, donnaiolo (un Bond dei giorni nostri) mentre Tuck è più impulsivo e dai modi più ignoranti. Nonostante siano entrambi così diversi, sono legati da una profonda amicizia e danno il meglio sul lavoro quando lavorano insieme. I problemi nascono quando entrambi, per motivi diversi, incontrano Lauren (Reese Wintherspoon), una bella e giovane single in cerca di una relazione stabile, ed entrambi se ne innamorano. Fino a che punto arriveranno i due (ex) migliori amici per mettere i bastoni tra le ruote all’altro contendente e per conquistare la loro amata, avendo a disposizione tutte le risorse della CIA? Il tutto mentre il pericoloso terrorista Heinrich (Til Schweiger) cerca di ucciderli per vendetta.

Impressioni: In amore e guerra tutto è permesso, questo deve aver pensato McG mentre dirigeva il suo nuovo film. Il tema dei due amici che si innamorano della stessa donna è una storia trita e ritrita, ma non quando i due amici lavorano per la CIA. La mia paura era che il film fosse più rivolto a un pubblico femminile e quindi più romantico, invece è carico di humor, azione e battute e in certi casi strizza l’occhio a pellicole quale True Lies o Innocenti Bugie. Chris Pine si trova bene a impersonare un agente che per certi versi ricorda il suo Capitano Kirk (in versione più da fighetto discotecaro), mentre troviamo un indedito Tom Hardy che perde il suo lato inglese a favore di un’aria più giovanile e più da texano ignorante (ma con il cuoricino tenero), forse un pò troppo simile al personaggio di Dean Winchester di Supernatural (sempre di McG). Entrambi sono comunque molto affiatati nel far esplodere terroristi e a cercare di danneggiarsi per conquistare la bionda.

Conclusioni: Una spia non basta è una divertente commedia per tutta la famiglia, piena di azione, battute e un pizzico di romanticismo creando un buon mix simpatico e abbastanza originale. Da vedere, se non al cinema almeno in DVD.

Pro: azione, risate, due protagonisti azzeccati

Contro: idea originale ma non troppo (True Lies, Innocenti bugie)

Voto di IMDb: 6,7
Voto di Doc Brown: 7
Voto di Deanna Winchester: 7
Voto di Axel Foley: 7
Voto di Snake Plissken: 7 (da non perdere in Digital Delivering)

 

Informazioni su Doc Brown

Doc Brown

Membro fondatore di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a docbrown@finalciak.com

  • Io scegliere sempre e comunque Tom Hardy, ho un amore viscerale per lui e in questo film, come sempre, è stupendo! :P (dovreste recensire tutti i suoi film!!!! XD )
    Tifavo per lui, ma avendo letto tempo fa questa recensione sapevo ecco che avrebbe scelto il capellone dalla fronte alta e le dita da donna uahahah!
    A parte le mie preferenze il film è carino, divertente e lei mi ha fatto un sacco ridere :D

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com