Iron Man 3

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 26-04-2013 alle 13:00

ironman3 (2)
Iron Man 3 (USA | Cina, 2013, 130min)
Regia: Shane Black
Sceneggiatura: Drew Pearce, Shane Black,
Cast: Robert Downey Jr., Gwyneth Paltrow, Guy Pearce, Rebecca Hall, Ben Kingsley, Don Cheadle, e l’immancabile Stan Lee
Genere: Azione | Sci-Fi | Thriller | Cinecomic
Scena dopo i titoli di coda presente!

La recensione non contiene anticipazioni
Ritroviamo lo sfacciato e brillante industriale Tony Stark alias IronMan reduce degli avvenimenti di New York. Tony dovrà affrontare tutti i suoi demoni, mentre il suo mondo viene distrutto dal temibile Mandarino. Strappato dalla sua armatura, Stark dovrà ricorrere a tutto il suo genio per proteggere le persone che ama. Mentre la tecnologia e il suo passato sembrano remargli contro dovrà rispondere ad una domanda fondamentale: è l’uomo che fa l’armatura o è l’armatura che fa l’uomo?

ironman3 (3)

Le ex di Tony. Belle ed intelligenti…

Cosa c’è di più americano di un miliardario che fa il supereroe grazie ad una tecnologia superavanzata? Semplice un uomo che combatte per riavere indietro tutto partendo dal nulla. In questa pellicola abbiamo Tony Stark strappato dall’armatura ed abbandonato a se stesso che riutilizzerà quello spirito che anni prima lo tirò fuori da una grotta dell’Afghanistan.
Questo però è solo la punta di ciò che il regista Shane Black ha in serbo per noi. Le minacce del terrorista Mandarino (un magistrale Ben Kingsley) e lo scienziato pazzo Aldrich Killian (Guy Pearce) saranno il fulcro della storia, attualissima tra l’altro.
Ciò su cui poggia però il film è, lo ripeto, il rapporto tra Tony e l’armatura.

ironman3 (4)

Un gigantesco cinecomic, una trilogia fumettosa seconda solo ai Batman di Nolan. Ovviamente non siamo di fronte alla perfezione, ma di sicuro la Marvel Studios sta veramente pompando forte, pur di mantenere lo standard alto.
Shane Black dosa ironia, scherzone (colpo di scena), momenti di stasi e vita comune molto bene, presentandoci un ottimo prodotto che, per quanto non abbia quell’alone di epicità del primo capitolo della saga, è sicuramente apprezzabile.
La scena finale è la punta di diamante, peccato che il trailer abbia anticipato troppo.

ironman3 (1)

Un ottimo wallpaper!

Consigliato a chi ha amato i primi due capitoli, Avengers e i cinecomic in genere.
La comicità e il carisma di Robert Downey Jr., i villain e la battaglia finale potrebbero convincere anche gli altri, ma i gusti sono gusti.

Dov’è Stan Lee? Si vede su uno schermo televisivo e interpreta uno dei giudici di un concorso di bellezza.

Voto di IMDb: 8,3 con 12.211 voti
Voto di Snake Plissken: 9
Voto di Axel Foley: 8,5
Voto di Doc Brown: 8,5

IRON MAN TORNERA’

 

Informazioni su Snake Plissken

Snake Plissken

Membro fondatore di FinalCiak. Se vostra figlia è stata rapita da Cuervo Jones, potete scrivermi a snakeplissken@finalciak.com non lamentatevi se dopo scrivo 666 su un tastierino numerico. Adoro le sigarette American Spirit.

  • Voto 9? Quindi un papabile da top ten…

  • bat-fiz

    lo voglio vedere…

  • Un degno capitolo conclusivo per la saga di Iron Man (escludendo i vari Avengers futuri), migliore rispetto al secondo capitolo e diverso dalla visione del personaggio del regista precedente. La trama regge e il colpo di scena è buono, meno invece la scena finale della ‘cura’ buttata lì per dare una maggior sensazione di fine della trilogia e non avrebbe guastato un cammeo dello SHIELD, visto che compare un super terrorista che minaccia gli USA. Carina la scena dei titoli di coda ma priva di collegamento ai prossimi film; segno che forse la Marvell non sa ancora dove porterà la ‘Fase 2’? In definitiva un film che scontenterà i veri appassionati del fumetto, ma che in sostanza si potrebbe catalogare forse come il miglior film della Marvel Studios, più ‘maturo’, meno nerd e fracassone di Avengers.

  • Che dire, anche io non posso che essere contento di questo prodotto, c’è una grande storia di contorno, c’è uno scherzone ma anche tanti scherzetti qua e là se ci pensate bene… c’è ironia e c’è anche azione.
    Uno dei migliori film sui supereroi e sicuramente uno dei primi posti nella top ten di quest’anno. Lo dico alla John Spartan: bellissimo!
    Axel Foley vi lascia con una frase tratta dal fumetto Iron Man: Extremis (2006) di Warren Ellis & Adi Granov, che rispecchia proprio il contenuto di questo film:
    “La macchina ormai è perfetta. Ora si tratta di perfezionare l’uomo”.

  • Check

    Sono rimasto veramente deluso in tutto e per tutto.
    Tony Stark è diventato una macchietta; questo Iron Man è l’esatto opposto del Batman (quasi) realistico di Nolan. Siamo tornati ai film di fumettozzi girati da Joel Schumacher… che tristezza: la “fase due” degli Avengers comincia davvero male!

    Mi è piaciuta l’idea che gira attorno al Mandarino, ma credo si potesse sviluppare meglio.

    Voto: 4

    P.S.: Il voto è determinato anche dall’attesa della scenetta post titoli di coda: rispetto a quelle degli altri film è veramente insipida!

    • Un Check spietato che ancora una volta non gradisce il terzo capitolo della saga di un supereroe

  • Il trailer non mi convinceva troppo, mentre i pareri altrui erano positivi. In definitiva mi è piaciuta molto soprattutto l’interazione tra Tony e il suo mini-me e il ruolo maggiore che ha avuto Pepper (fighissima quando lo protegge indossando l’armatura). E’ stato un Tony più umano, ancora più imperfetto, con i suoi attacchi di panico e le sue paure, comprensibili dopo NY. Spero che in Avengers 2 mantenga comunque il suo status. A me è piaciuta tantissimo la scena finale con Banner XD sono buffissimi insieme #shipselvaggio