Mission: Impossible – Protocollo Fantasma

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 27-01-2012 alle 20:33

Mission: Impossible – Ghost Protocol (USA | United Arab Emirates, 2011, 133min)
Regia: Brad Bird.
Sceneggiatura: Josh Appelbaum, Andrè Nemec, Bruce Geller.
Cast: Tom Cruise, Jeremy Renner, Simon Pegg, Paula Patton, Michael Nyqvist, Anil Kapoor, Léa Seydoux, Josh Holloway.
Genere: Action | Adventure | Thriller

Introduzione by Webmaster
Grazie a Paolo @ Xister.com siamo riusciti a mandare dei nostri cari utenti all’anteprima di Mission: Impossible Protocollo Fantasma. i pareri sono discordanti, ma noi di finalciack non tappiamo la bocca a nessuno. La recensione di Reb è a puro stampo giornalistico e ci congratuliamo, quella di Check è più alla buona rimanendo sempre ottima. Buona lettura.

Recensione a cura di Reb

“Mission Impossible: Protocollo Fantasma” un film che, in riferimento ad un giudizio complesso che abbraccia l’aspetto della regia e quello sostanziale della storia, inserendosi nei loro collegamenti strutturali e funzionali, illude e delude lo spettatore. Una parere che prescinde dall’utilizzo, forse non sofisticato, ma sicuramente azzardato e superlativo degli effetti speciali che soddisfano pienamente il senso della vista con immagini mozzafiato.

Potenzialmente la trama sembra mostrare dei caratteri di originalità, ma subito il difetto viene rintracciato nel sistema narrativo. Infatti l’incredibilità di determinate scene di azione necessita di un solido intreccio in grado di sostenere la fantasia di chi lo vede e di giustificare e superare l’assurdità senza sminuire l’intelligenza di chi lo vede. Mal riuscita la citazione iniziale di 007 che introduce il film dopo i primi minuti con la sigla, spiccatamente inadeguata. Molto apprezzata invece l’ironia di alcune battute che donano una piacevole leggerezza strappando utili sorrisi che si convertono in un messaggio attuale e positivo “non prendersi troppo sul serio”.

Se devo esprimermi in termini di voto mi fermo a un 5 e 1/2, poiché manca la sufficienza idonea da giustificare la scelta di andare a gustarsi il film nelle sale cinematografiche, ma sicuramente consigliata una cosi detta “visione a tempo perso”, quella da divano nelle giornate dove non ci sono programmi, spinta dalla curiosità di vedere cosa hanno combinato.

Recensione a cura di Check

Dopo cinque anni dall’uscita di Mission: Impossible III , con Mission: Impossible Protocollo Fantasma torna Tom Cruise nei panni dell’agente speciale Ethan Hunt.

Trama
Gli agenti dell’Impossibile Mission Force (IMF) Jane Carter (Paula Patton), Trevor Hanaway (Josh Holloway) e Benji Dunn (Simon Pegg) devono rintracciare un corriere che trasporta dei codici per attivare il lancio di una testata nucleare. L’operazione si avvia all’essere compiuta ma sfortunatamente la seducente Sabine Moreau (Seydoux), killer professionista, si impadronisce dei codici.

[spoiler]

L’IMF decide di affidare al gruppo di agenti l’evasione di Ethan Hunt (Tom Cruise) da un carcere moscovita così che questi possa guidarli all’interno del Cremlino al fine di recuperare informazioni riguardo il destinatario dei codici, un individuo il cui nome in codice è Cobalt.
Hunt e Dunn vengono scoperti e prima che possano scappare dal Cremlino, con una azione terroristica, questo viene raso al suolo.
Il governo degli Stati Uniti attiva il “Protocollo Fantasma”: l’intera IMF, accusata dell’attentato, viene esautorata e smantellata, lasciando allo sbando tutte le proprie unità. In questo scenario Hunt e la sua squadra si trovano a dover riscattare il nome dell’agenzia e a sventare un attacco nucleare.

[/spoiler]

A differenza delle precedenti pellicole Ethan Hunt si trova a guidare una squadra che non è decisa da lui. In un primo momento fanno parte del team gli agenti Jane Carter e Benji Dunn (già presente nel capitolo terzo della serie); a questi, per una serie di sfortunati avvenimenti, si unirà anche il “misterioso” analista dell’IMF, William Brandt (Jeremy Renner).

La squadra va in giro per il mondo: Praga, Mosca, Dubai (la scalata di Cruise sul Burj Khalifa – l’edificio più alto del mondo: 828 metri – lascia sbalorditi se si pensa che è stata girata solo in minima parte negli studios) e Los Angeles.

Nel complesso il film è avvincente, ben girato e per certi versi ricalca gli action-movie degli anni d’oro . Le scene di azione e la trama son ben organizzati anche se si ripetono diversi cliché dei film precedenti. Le scene di maggior suspense vengo alleggerite da piccole e divertenti gag (spesso grazie a Simon Pegg) che però non disturbano l’andamento del film.

Mission: Impossible Protocollo Fantasma è stato sceneggiato in maniera tale che chi non abbia visto i tre precedenti episodi possa godersi il film comunque e, chi invece già conosce le pellicole, potrà trovare riferimenti e citazioni! A giudizio personale, questo quarto capitolo, è ai livelli del primo: come detto precedentemente c’è azione, c’è spionaggio e c’è quella giusta dose di tecnologia e strumenti che da sempre è stata il cardine della serie televisiva.

Ritengo che il lavoro di regia di Brad Bird (Gli Incredibili, Ratatouille) sia davvero buono, e che J.J. Abrams, avvalendosi dei due collaboratori della serie tv “Alias”, Appelbaum e Nemec, abbia centrato il bersaglio.

Spontaneamente, a fine proiezione, il pubblico presente in sala ha talmente apprezzato il film da applaudirlo!

… questa recensione si autodistruggerà in 5 secondi.

Voto di IMDb: 7,8 con 48,968 votes
Voto di Check: 8
Voto di Reb: 5,5
Voto di Snake Plissken: 8 (Vedi commento)
Voto di Axel Foley: 7,5
Voto di Doc Brown: 7

 

Informazioni su Webmaster

Webmaster

Il webmaster è uno e trino. E' webengineer progetta la struttura del sito e ottimizza il codice. E' webdesigner crea e modifica la grafica del sito e delle pagine. E' SEO rende visibile il sito ai motori di ricerca e attira sempre più visitatori. Gloria, gloria all'ipno-webmaster.