Looper

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 03-02-2013 alle 15:55

looper (3)

 

Looper (Usa, 2012, 119min)
Regia: Rian Johnson
Cast: Joseph Gordon-Levitt (Giovane Joe), Bruce Willis (Vecchio Joe), Emily Blunt (Sara), Paul Dano (Seth), Noah Segan (Kid Blue).
Sceneggiatura: Rian Johnson
Genere: Azione | Crimine | Fantascienza | Thriller

“Il viaggio nel tempo non è ancora stato inventato, ma fra trent’anni lo sarà. Verrà immediatamente posto fuori legge e a utilizzarlo saranno solo le più grandi organizzazioni criminali.”

Joe (Gordon-Levitt) è un Looper, un killer del 2044 che uccide le persone che gli vengono mandate dal futuro 2074. Mentre abbraccia la sua spingarda, Joe ci spiegherà che nel futuro è impossibile far sparire i cadaveri a causa di chip elettronici impiantati nelle persone. La mafia del futuro userà quindi l’illegale tecnologia del viaggio del tempo per far scomparire le loro vittime. I Loopers vengono pagati in lingotti d’argento, fino a quando non chiuderanno il proprio cerchio (loop). Sarà questa la dura realtà con cui si scontrerà Joe quando, un giorno, la vittima sarà proprio lui: il sé stesso di 30 anni dopo (Willis).

Joseph Gordon-Levitt; Bruce Willis

Doppio appuntamento con il Cineplus questo sabato, complice un Sirius Black in ottima forma e un The last stand che non convince troppo.

Looper ha migliorato non di poco la serata mostrandoci un futuro simile a quello de “I figli degli uomini” di Cuaron o “Dark City” di Proyas, dove i tipici paesaggi futuristici e le auto volanti lasciano il posto ad una visione di degrado e criminalità, tra squallidi edifici e macerie in cui i ricchi sono i Looper stessi.

Johnson rende da subito il clima di tensione, grazie ad un ritmo serrato e ad una scena di “tortura” geniale ed impressionante. L’intrigo temporale viene gestito al meglio, in modo semplice con dei risvolti mai banali.

IMG_2628.CR2

Ottima l’interpretazione di Bruce Willis e Joseph Gordon-Levitt che con l’aiuto del make-up interpretano lo stesso personaggio; buona Emily Blunt con il suo Remington e ben calata nella parte.

La pellicola va vista e rivista per essere meglio assimilata perché anche io, complice un lettura in anteprima di BadTaste non ho capito dove si voglia realmente arrivare.
La trama è “semplice” e direi che è fantascienza di serie A; ma il messaggio qual’è?
C’è la netta differenza tra le classi sociali, c’è una riflessione sul libero arbitrio. Ed il finale lascia aperte alcune domande sulle stesse, ovvero: cambierà qualcosa?
Insomma, era da Inception che non mi facevo queste domande. Nolan Docet.

Vale pienamente il prezzo del biglietto e probabilmente anche del bluray.
Buona visione.

Voto di IMDb: 7,7 con 167.853 voti
Voto di Snake Plissken: 9 (lo riguarderei oggi stesso)
Voto di Axel Foley: 7
Voto di Doc Brown: 5

 

Informazioni su Snake Plissken

Snake Plissken

Membro fondatore di FinalCiak. Se vostra figlia è stata rapita da Cuervo Jones, potete scrivermi a snakeplissken@finalciak.com non lamentatevi se dopo scrivo 666 su un tastierino numerico. Adoro le sigarette American Spirit.

  • Check

    Veramente un bel film!
    Per me che adoro le trame intrise di salti nel tempo e un “Must”!

    E fidatevi che va rivisto! ;)

  • Lt. Frank Drebin

    Veramente una pellicola notevole, lo riguarderò sicuramente.
    Il futuro assume un tono di sempre maggior degrado, tra vecchie (per il 2044) auto e palazzi semi-demoliti.
    Degno di nota anche il brano dei titoli di coda: Chuck and Mac – “Powerful Love”.

  • Anch’io adoro i film sui paradossi temporali, e questo non fa eccezione!
    E’ proprio un gran bel film, da rivedere ma che rimane in testa!
    Finale perfetto, trama coinvolgente anche se non ci sono grandi esplosioni.

    7,5 >> per eccesso 8