The Sarah Connor chronicles

Categorie: Recensione, Serie TV

Pubblicato il 07-07-2015 alle 12:02

Terminator: The Sarah Connors Chronicles (USA, 2008-09, 40′ circa)
Interpreti: Lena Headey, Thomas Dekker, Summer Glau, Brian Austin Green, Garret Dillahunt, Shirley Manson, Richard T. Jones.
Regia: diverso ogni puntata.
Genere: Fantascienza | Azione
Stagioni: 1 (9) | 2 (22)

Precedentemente in Terminator
Alla fine di Terminator 2, Sarah Connor (Linda Hamilton), suo figlio John (Edward Furlong) e il Terminator serie 800 (Arnold Schwarzenegger) distruggono il T-1000 (Robert Patrick), assieme al braccio e al chip del terminator del primo film. Il buon T-800 chiede di essere distrutto in modo da eliminare ogni traccia di tecnologia futura che potrebbe essere usata per creare Skynet. In Terminator 3, veniamo a conoscenza della morte di Sarah conseguenza di un cancro e che il Giorno del Giudizio non è stato cancellato, ma solo posticipato.

Nella serie televisiva, un T-888 di nome Cromartie (Garret Dillahunt) viene mandato indietro nel tempo, poco dopo i fatti di Terminator 2. Il T-888 ha una programmazione banale: uccidere John Connor (Thomas Dekker). Cameron (Summer Glau), un terminator mandato dal 2027, farà viaggiare nel tempo Sarah (Lena Hadley) e John fino al 2007, saltando quindi l’anno della morte di Sarah, creando così un linea temporale alternativa. Oltre a Cromartie i tre dovranno vedersela con l’agente speciale del FBI James Ellison (Richard T. Jones) che crede che Sarah sia una criminale impazzita (in Terminator 2 era al manicomio). Durante le loro ricerche delle prove dell’esistenza di Skynet si imbattono nel “Turco” (http://it.wikipedia.org/wiki/Il_Turco) un computer che gioca agli scacchi in maniera intuitiva, probabile predecessore di Skynet. A cercare di distruggere il Turco abbiamo anche Derek Reese (Brian Austin Green), zio di John che si unirà al trittico. Il Turco verrà salvato da Catherine Weaver (Shirley Manson) che sembra voglia creare una IA consenziente.

Premessa: ho visto la serie in Inglese e in Italiano. In inglese è meglio.
La qualità della serie è decisamente buona, azione, approfondimento psicologico dei personaggi, confronto tra uomo e macchina, sentimento contro razionalità. La pecca però è nella trama poco profonda e ancor meno accurata. Ci troviamo di fronte a qualcosa di banale, nel senso che sappiamo che Skynet avrà comunque luogo, ma anche quando questo non viene negato e ci vengono dati spunti su altre IA consenzienti (John Henry) la cosa viene fatta in maniera molto imprecisa e lascia lo spettatore stravolto senza nessun punto d’appoggio nella trama, senza una spiegazione, senza un perché.
Pasticci temporali, belli ma non spiegati, rendono la saga in realtà una sagra: la sagra della bestemmia.
Ho personalmente adorato l’intreccio molto poco spiegato, ma è evidente che un telefilm degno deve dare delle buone basi d’appoggio. Le prestazioni degli attori sono abbastanza buone, ma sono i personaggi che si contraddicono e fanno ovviamente bestemmiare alcuni.

Pro: E’ terminator.
Contro: Trama raccontata in maniera pessima. Non c’è Arnold Schwarzenegger.

Voto di IMDb: 7,5 con 13.281 voti
Voto di Snake Plissken: 6,5
Voto di Axel Foley: 5
Voto di Doc Brown: 5

 

Informazioni su Snake Plissken

Snake Plissken

Membro fondatore di FinalCiak. Se vostra figlia è stata rapita da Cuervo Jones, potete scrivermi a snakeplissken@finalciak.com non lamentatevi se dopo scrivo 666 su un tastierino numerico. Adoro le sigarette American Spirit.

  • Lena Hadley, la regina Cersei di Game of Thrones è Sarah Connor.
    Emilia Clarke, la Daenerys Targaryen di Game of Thrones è Sarah Connor.
    Coincidenze? Io non credo.