Lightspeed

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 05-01-2010 alle 14:13

Stan Lee’s Lightspeed (USA, 2006) Si, avete letto bene, 2006
Regia: Don E. Faunt LeRoy
Interpreti: Jason Connery, Daniel Goddard
Genere: Sci-Fi (?)

Perchè? Leggete e piangete con me.

Ero comodamente seduto in bagno, a pensare a Dragon Ball Evolution quando mi è balzato alla mente qualcosa di moooooooooooolto simile. Lightspeed.

Stan Lee è un mito, un Dio. E’ venuto sulla Terra per donarci gli eroi della Marvel. Dal primo all’ultimo, tutti hanno almeno un briciolo di Stan Lee. Ha creato storie che ancor’oggi sono stupende. E pensare che ha scritto Lightspeed mi fa venire dei grossissimi dubbi. Credo che abbia una gravissima forma di senilità. Mi dispiace.
Ultimamente si diletta a fare dei piccoli camei nelle pellicole tratte dai fumetti Marvel. Nel 2006, però preso da una botta di aterosclerosi ha creato Lightspeed, la versione dei poveri in canna di Flash.

Voto IMDB: 2.8

Voto Snake: 1+
E’ comunque meglio di DragonBall Evolution.

Poteva essere un bel film nel 1976. E’ semplicemente anacronistico.

Potete fermarvi qui se volete, ma se soffrite ancora di stitichezza dopo aver visto Dragon Ball…
Edward è uno scienziato che fa ricerche sulla pelle di serpente per poter ridonare una vita alla sorella completamente ustionata. Quando la ricerca viene abbandonata, Edward si arrangia alla bene meglio, questo ovviamente porta ad un incidente. L’unica sua possibilità di rimanere vivo è sperimentare su stesso il frutto dei suoi studi. Ed ecco a voi la versione dei poveri di Lizard: Python.
Un personaggio con le fattezze da serpente non può che essere il cattivo di turno.
La Ghost Squad, (la SHIELD dei poveri) deve fermarlo prima che faccia esplodere il palazzo della mutinazionale che ha bloccato i suoi esperimenti. Tra di loro c’è Daniel, un amico di Edward. Daniel si ritroverà davanti l’amico mutato, che farà saltare in aria l’edificio bloccandolo sotto le macerie. La terapia per il ripristino delle facoltà motorie (la spina dorsale non è un problema) verrà sabotata da Python facendogli un grandissimo regalo. La supervelocità .
La prima cosa per un novello Supereroe è cercarsi un vestito adatto. Spiderman se la disegna, Batman la realizza, Daredevil ha il ricordo del padre, Superman non ne avrebbe bisogno. Lui la compra in un negozio sportivo.
Guanti, vestito aderente, maschera. E stivaletti da Wrestler.
Questa che avete letto è la parte bella del film.

Ora prendere il DVD e giocateci a Freesbee. E’ meglio.

Volete sapere il finale?
Lighspeed quasi sacrifica la sua vita per fermare Python. E ovviamente ci riesce. Dimenticavo va anche con l’unica figa del film.

Gli 88 minuti più lunghi della mia estate cinematografica.
Non riesco a scrivere altro. Veramente, mi vergogno di averlo visto.

 

Informazioni su Snake Plissken

Snake Plissken

Membro fondatore di FinalCiak. Se vostra figlia è stata rapita da Cuervo Jones, potete scrivermi a snakeplissken@finalciak.com non lamentatevi se dopo scrivo 666 su un tastierino numerico. Adoro le sigarette American Spirit.