Glory Road – Vincere cambia tutto

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 14-01-2013 alle 9:00

untitled

Regista: James Gartner
Sceneggiatori: Chris Cleveland, Bettina Gilois
Interpreti: Josh Lucas, Derek Luke, Austin Nichols, Jon Voight, Evan Jones, Alphonso McAuley
USA (2006), Commedia | Drammatico | Sport, 118 min

“Glory Road – vincere cambia tutto” si basa sugli avvenimenti tra il 1965 ed il 1966, nei quali il famoso allenatore Don Haskins mise in piedi una squadra di basket formata prevalentemente da ragazzi di colore, diventando un simbolo e un punto di riferimento per il mondo della pallacanestro e “cambiandone il colore”.

GloryRoad-19

“Conta solo il cuore, conta chi sa entrare in campo e giocare duro!”

Don Huskins inizia la sua carriera di coach allenando per anni squadre di ragazzine. Nel 1966 prende la guida della squadra dell’Università del Texas, la Texas Western (da tempo in difficoltà sia a livello agonistico sia a livello economico), reclutando giocatori talentuosi afro-americani, anche provenienti da New York, non lasciandosi influenzare dall’idea comune che nero=inferiorità. Haskins allena rigidamente la squadra in vista del campionato NCAA ad un comportamento in campo semplice e disciplinato. Nonostante le difficoltà (sociali e sportive), porterà sempre avanti il nome della squadra, ottenendo risultati insperati.

glory_road01

“Che c’è, vuoi mollare? Te ne vuoi andare? Se molli adesso mollerai ogni giorno finché vivrai.”

Non credo che il film voglia parlare del razzismo negli anni ’60, esistono al riguardo film più impegnati. Penso piuttosto sia un film sull’integrazione e, naturalmente, su un pezzo di storia importante del basket, pur trasmettendoci un giusto messaggio politico.
Bravi gli attori, in particolare l’interpretazione di Josh Lucas che affascina e resta nel cuore. Essendo poi la trasposizione di una storia vera, ci sono gli interessanti spezzoni con le foto dei reali protagonisti (all’inizio e alla fine del film).

1139013481
“La dignità è dentro di voi. Nessuno può portarvi via una cosa se voi non gliela volete dare.”

Consigliato in primis agli amanti del basket, ma anche a chiunque piaccia il genere sportivo- drammatico :-)

Voto di IMDb: 7,1
Voto di Deanna Winchester: 8