Una poltrona per due

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 28-12-2012 alle 15:59

UPPD_LOCUna poltrona per due (Titolo Originale: Trading Places) – 1983 | USA | 116 min

Cast: Denholm Elliot (Coleman), Dan Aykroyd (Louis Winthorpe III), Ralph Bellamy (Randolph Duke), Don Ameche (Mortimer Duke), Jamie Lee Curtis (Ophelia), Eddie Murphy (Billy Ray Valentine), Paul Gleason (Clarence Beeks).
Scritto da: Timothy Harris, Herschel Weingrod Regia: John Landis Genere: Commedia

UPPD_3 Mortimer (Don Ameche) e Randolph Duke (Ralph Bellamy) sono due fratelli miliardari che, grazie all’operato del loro miglior agente di cambio, Louis Winthorpe III (Dan Aykroyd), dirigono con successo la società finanziaria “Duke & Duke”. Per i Duke e Winthorpe la vita è fatta di successi e lusso: circoli di tennis, feste mondane, ville con servitù e macchine lussuose mentre, Billy Ray Valentine (Eddie Murphy) conduce uno stile di vita misero, mendicando ai lati delle strade fingendosi un invalido reduce dalla guerra in Vietnam.
Beccato dalla polizia, Valentine tenta la fuga e si scontra con Winthorpe: nell’urto, quest’ultimo perde una preziosa valigetta che prontamente gli viene restituita da Billy Ray. Spaventato dall’accaduto Louis Winthorpe comincia a gridare che la valigetta gli è stata sottratta da Valentine, e dopo un improbabile inseguimento, quest’ultimo viene arrestato.

Testimoni del fatto sono i fratelli Duke che per puro divertimento utilizzano l’accaduto come base per un loro “esperimento” : Randolph sostiene che un qualsiasi essere umano è prodotto dell’ambiente in cui vive, Mortimer invece, che la genetica sia alla base della predisposizione a compiere determinate azioni. La scommessa è quindi stabilita: con l’intervento del funzionario governativo Clarence Beeks (Paul Gleason) faranno arrestare Winthorpe portandogli via tutto ciò che ha dalla vita (casa, amici, fidanzata e successo) e daranno a Billy Ray Valentine tutto ciò che era suo, compreso il maggiordomo Coleman (Denholm Elliot).

UPPD_2Valentine scopre un innato talento nel fare affari grazie al “trading”, mentre Winthorpe si ritrova in mezzo alla strada aiutato unicamente da una giovane prostituta, Ophelia (Jamie Lee Curtis), assoldata inizialmente da Beeks. Louis brama vendetta e così, dopo essersi infiltrato in una festa con i Duke e Valentine, cerca di incastrare quest’ultimo riempiendo il cassetto della sua scrivania con droghe varie. Winthorpe avendo fallito nel suo intento scappa, ma viene ritrovato poco dopo da Billy Ray che, avendo sentito fortuitamente i Duke parlare della loro scommesa, vuole incastrarli con l’aiuto dell’ex milionario.
UPPD_6Winthorpe e Valentine, con Ophelia e il maggiordomo Coleman, riusciranno a rubare delle preziose informazioni finanziarie a Clarence Beeks; questo le avrebbe passate ai fratelli Duke i quali all’apertura della borsa, avrebbero avuto un bel vantaggio economico, sapendo in anticipo come sarebbe andato il mercato.
Louis e Billy Ray rigireranno a Mortimer e Randolph informazioni sbagliate: questi perderanno il loro impero mentre i primi diverranno miliardari.

UPPD_4Qualche curiosità: “Una poltrona per due” è il secondo film di Eddie Murphy (appena venticinquenne);
La prima scelta per il ruolo di Billy Ray Valentine era John Belushi;
Il poliziotto che impone a Louis Winthorpe di spogliarsi è impersonato da Frank Oz, papà di Piggy e Kermit dei “Muppets” ma anche di Yoda; Nel film “Il principe cerca moglie” , Landis si autocita inserendo i fratelli Duke nelle vesti di due barboni!
Il numero sulla foto segnaletica di Winthorpe (7474505B), è lo stesso che aveva Jake, il personaggio interpretato da John Belushi nel film “The Blues Broters”.

UPPD_5Questa pellicola è un must natalizio, e personalmente mi diverto sempre a rivederlo.
Voto Check: 7
Voto di Axel Foley: 8
Voto di Snake Plissken: 7,5

Voto IMDb: 7,4/10

 

Informazioni su Check

Check

Autore ufficiale di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a check@finalciak.com