The Fighter

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 28-03-2011 alle 13:43

Regista: David O. Russell
Interpreti: Mark Wahlberg, Christian Bale, Amy Adams, Melissa Leo, Jack McGee
Sceneggiatura: Scott Silver, Paul Tamasy, Eric Johnson
Stati Uniti (2010), Drammatico, Biografico, 115 min.
Grazie a Marla Singer per la recensione.

Trama
Tratto da una storia vera. Micky Ward (Walhberg), modesto asfaltatore, coltiva il sogno di diventare pugile professionista e di uscire dall’anonimato di Lowell, nel Massachussetts. Ad aiutarlo, sebbene con tentativi maldestri e controproducenti, ci saranno la madre Alice (Leo) e l’osannato fratellastro Dicky Eklund (Bale), ex pugile con problemi di droga che vive nel ricordo ossessivo della sua fulminante carriera e del suo incontro con Sugar Ray Leonard. L’incontro con la bella e tosta barista Charlene (Adams) e la presenza del fratellastro divenuta soffocante, lo indurranno ad una scelta che cambierà la sua vita.

Impressioni
Il film segue il classico schema di ogni eroe moderno che si rispetti: la lotta per coronare il sogno, le difficoltà, il bivio, la scelta. Tuttavia, la resa è efficace, convincente, e i personaggi hanno spessore e carattere, schivando il rischio di essere ingabbiati nel classico stereotipo del “buono/cattivo”.

Bale su tutti colpisce al tappeto e disorienta per la bravura: l’abilità camaleontica con cui sia riuscito ad immedesimarsi nella parte dello stempiato cocainomane maniaco di protagonismo, è a dir poco stupefacente (pare abbia perso circa un terzo del suo peso). Un Academy Award meritatissimo, non c’è che dire. Anche Melissa Leo, semisconosciuta ai più, e per questa pellicola vincitrice di un Oscar come migliore attrice non protagonista, buca lo schermo nelle vesti di una madre/manager dura, disorganizzata, ma fin troppo indulgente con il figlio prediletto Eklund.

Sottotono, ma comunque convincente, è l’intepretazione di Walhberg, il quale forse risente dell’ineccepibile bravura dei colleghi, compresa la Adams, ed esce purtroppo KO da ogni possibile confronto con gli stessi.

Conclusione
The Fighter è un film con una morale sottile ma incisiva, molto simile ad un incontro di boxe in cui lo spettacolo è assicurato e il prezzo del biglietto ben speso.

Voto di IMDB: 8,1
Voto di Marla Singer: 8
Voto di Snake Plissken: 8

 
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com