Il discorso del re

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 17-03-2011 alle 19:55

The king’s speech (UK | Australia | USA, 2010, 118 min)
Genere: Biografia | Drammatico | Storico
Regia: Tom Hooper
Cast: Colin Firth, Geoffrey Rush, Helena Bonham Carter, Guy Pearce, Jennifer Ehle, Michael Gambon, Derek Jacobi, Timothy Spall, Anthony Andrews
Oscar 2011: Miglior Film, Miglior Regia, Miglior Attore portagonista, Miglior Sceneggiatura originale.

Grazie mille a Bat-Fiz.

Parlando tra noi, chi non vorrebbe essere Re. Fare parte di una famiglia regale. Avere i privilegi e i diritti del punto più alto della scala sociale? Beh…io credo tutti più o meno, ma più mi sforzo a pensare alla famiglia perfetta dove sono tutti bellocci, senza neanche un pensiero (perchè… se anche ne hanno uno, pagano per non averlo…), più ripenso a questo film, e capisco che anche loro devono affrontare cose ben più grandi di ciò che ci aspettiamo. Soprattutto se tempi oscuri sono alle porte.

Trama
E’ la storia, di un giovane Giorgio VI (Colin Firth) che sale al trono al seguito della morte del padre (Michael Gambon) e all’abdicazione dell’erede primogenito Edoardo VIII ( Guy Pearce) a causa di comportamenti poco consoni per un re.
Bertie ( Colin Firth) si trova costretto a dover parlare alla nazione in numerosi momenti, per la sua incoronazione, nei discorsi di Natale, e…
Tutto sembra normale e di facile esecuzione, se non fosse per un problema di fondo … il Principe è balbuziente. Ostinato a credere che il suo sia un problema incurabile, e demoralizzato dopo l’udienza di numerosi dottori senza mai aver avuto un briciolo di soddisfazione, per amore della moglie, nonchè futura regina Elisabetta (Helena Bonham Carter) vanno in cerca di un uomo molto conosciuto per i suoi metodi poco ortodossi ma efficaci nel far parlare persone con problemi linguistici. Consigliato addirittura dal presidente dell’associazione dei Logopedisti (Geoffrey Rush).
Ce la farà a fare il discorso più importante che l’Inghilterra dovrà ascoltare?

Curiosità
Lo sapete che Colin Firth è sposato con la produttrice Italiana Livia Giugiolli? Se guardate su youtube le interviste, sentirete che parla un Italiano persino migliore del Trota (non ci vuole una scienza).
Nel film potremo vedere una Queen Elizabeth giovanissima (eh eh…per forza Giorgio VI è suo padre), e devo ammettere che Helena Bonham Carter fa una interpretazione che è eccezionale (mi è salita di ben 3 punti). Re Giorgio: sappiamo già com’è stato, dato che ha vinto l’Oscar… Geoffrey Rush sempre OK…
Capirete da voi che il mio giudizio è positivo; il mio voto non è stato influenzato dagli Oscar in quanto il mio sguardo s’è rivolto molto più alla semplicità del film e di come una cosa così banale come un discorso possa tramutarsi nella sfida più grande per un uomo. Tutto dipende da come guardiamo la cosa. Credo che il film meriti di essere visto anche perchè si vuole rendere omaggio ad una persona che non è mai stata nulla, eppure diventa sin troppo importante per la famiglia…

Voto di IMDB: 8,4 Top 250: #101
Voto di Bat-Fiz: 8

 

Informazioni su bat-fiz

bat-fiz

Collaboratore ufficiale di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a batfiz@finalciak.com

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com