Sono il Numero Quattro

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 26-02-2011 alle 14:42

I Am Number Four (USA | 109 min)
Alex Pettyfer (John/Numero 4), Timothy Olyphant (Henry), Teresa Palmer (Numero 6), Dianna Agron (Sarah), Callan McAuliffe (Sam), Kevin Durand (Comandante Mogadoriano).
Tratto dal romanzo di Jobie Hughes & James Frey. Prodotto da Michael Bay. Regia di D.J. Caruso.
Genere: Azione | Fantascienza | Thriller

Nove bambini alieni (identici agli umani) vengono nascosti sulla Terra dopo che il loro pianeta natale, Lorien, è stato distrutto da un’altra specie aliena, i Mogadoriani. Ciascuno dei piccoli alieni è contraddistinto da un numero (uno, due, tre…) e ha un protettore. I Mogadoriani, tuttavia, rintracciano i giovani e iniziano a dar loro la caccia per ucciderli, seguendo l’ordine numerico.
Dopo i primi tre omicidi, il numero quattro viene avvertito del pericolo dal suo protettore, Henri, e fugge in un’altra città, dove inizia a frequentare la scuola superiore con il nome di John Smith. Qui John scopre i suoi poteri alieni e si innamora di una ragazza, Sarah Hart. Quando i Mogadoriani lo rintracciano John dovrà difendersi imparando ad usare i suoi poteri.

TRAMA DEL LIBRO. Nove bambini vengono fatti scappare dal pianeta Lorien quando questo viene attaccato dagli abitanti di Mogadore; il piano è quello di far sviluppare loro le capacità che arriveranno raggiunta l’adolescenza sulla Terra, e poi farli tornare su Lorien una volta pronti per riconquistarlo. I Mogadorian danno loro la caccia sulla Terra, ma i nove sono protetti da un incantesimo: possono essere uccisi solo seguendo l’ordine dei numeri assegnatigli. Dopo l’uccisione dei primi tre, Numero Quattro deve scappare e nascondersi in città sempre diverse. Si rifugia quindi a Paradise, in Ohio, con il suo custode Henri, prendendo il nome di John Smith. Ma qualcosa è diverso dalle altre volte. Qui incontrerà il suo primo amore e il suo primo vero amico, e per questo motivo si ritroverà a dover decidere se scappare o rimanere nonostante il grande rischio di essere ucciso.

Il romanzo è scritto da Jobie Hughes & James Frey, che usano lo pseudonimo “Pittacus Lore”, uno dei personaggi del romanzo stesso.
Il libro è stato pubblicato il 3 agosto 2010 in lingua originale; in Italia è stato pubblicato il 3 febbraio 2011. Nel giugno del 2010 la DreamWorks ha acquistato i diritti del romanzo e ne ha fatto un film la cui data di uscita è il 18 febbraio 2011.
Sono il numero quattro è il primo di una serie che si prevede debba essere composta in tutto da sei libri. L’uscita del secondo libro, The Power of Six, è prevista per agosto 2011. (wikipedia.org).

Ho visto di molto meglio ma ho visto anche di molto peggio! iI film parte un pò lento per presentare la storia e i personaggi ma sul finale si fa apprezzare bene per delle ottime scene d’azione degne del miglior Michael Bay (ka-boom boom!), in veste di produttore per questa pellicola. Nella pellicola si vede un pò di “twilighismo”, probabilmente per attirare il pubblico femminile ad una storia puramente di fantascienza, un obiettivo a mio parere centrato nel segno, basta andare a vedere le statistiche sulle votazioni del film.
Per fortuna che il film si è salvato dalla proiezione in 3D!

Nel complesso mi sento di poter dare più della sufficienza a questa pellicola, voglio dare fiducia ai prossimi film, con la speranza che la trama possa attirare sempre di più lo spettatore e le esplosioni aumentino a ritmo circadiano! Io affiderei la regia dei prossimi a Michael Bay per andare sul sicuro…

Voto di IMdb: 6,4
Voto di Axel Foley: 7
Voto di Doc Brown: 6
Voto di Snake Plissken: 7 (Zappa 6 figo)
Voto di Holly Golightly: 6 (la ragazza deficita di recensioni…)
Voto di Sirius Black: 6 (Se aspettavamo la sua recensione stavamo freschi…)

 

Informazioni su Axel Foley

Axel Foley

Membro fondatore di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a axelfoley@finalciak.com

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com