Skyline

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 01-02-2011 alle 12:18

Regia: Colin Strause, Greg Strause
Sceneggiatura: Joshua Cordes, Liam O’Donnel
Interpreti: Eric Balfour, Scottie Thompson, Brittany Daniel, Crystal Reed, Tony Black, Donald Faison
USA (2010), Azione / Fantascienza / Thriller, 94 min

Trama: Jarod (Eric Balfour) e la sua ragazza Elaine (Scottie Thompson) sono fidanzati, e si apprestano a raggiungere il loro amico Terry (Donald Faison), famoso e ricco creatore di effetti speciali, per festeggiare il suo compleanno. All’improvviso un’incoscienza: la notte dopo la festa, arriva un’invasione aliena (l’ultima cosa che ti aspetti per la notte del tuo compleanno). Sembra che gli alieni bontemponi stiano catturando in massa gli esseri umani, attirandoli con una luce azzurra ipnotizzante e aspirandoli con l’aspiratutto di Balle Spaziali. Ora il gruppetto di amici, armati con solo una pistola e la loro intelligenza da bimbi dell’asilo (senza offesa per i bimbi che rispetto), tenteranno di sopravvivere agli alieni cattivi e decisamente brutti.

Impressioni: questo film, pompatissimo dal punto di vista del marketing, ce la mette proprio tutta per cadere nel ridicolo. Le musiche e gli effetti speciali sono di prim’ordine, molto curati così come la fotografia, ma appena analizziamo la trama e il livello di recitazione c’è da mettersi le mani nei capelli. La trama credo che sia un guazzabuglio partorito dopo una notte di bevute. Non si capisce niente dell’invasione aliena, quel poco di trama che si può apprezzare è copiato da film tipo Cloverfield e Indipendence Day (copiato male), non c’è tensione, i protagonisti sono talmente coglioni che francamente non me ne importava niente di loro.

Eric Balfour se ne va in giro con una camminata misto rapper e superuomo, Donald Faison invece crede di combattere l’invasione aliena con una pistola che non sa neanche usare (scarica un caricatore per aprire una porta), poco ci manca che sparasse all’impazzata contro l’astronave aliena grande come l’intera Los Angeles. Non parliamo delle protagoniste femminili poi, di una inutilità paurosa.
La perla è il finale, una cazzata che potrebbe seriamente proiettarci a Skyline 2 (spero vivamente di no). E’ talmente patetico, che sono tentato dal rendervi partecipi di cotanta imbecillità degli sceneggiatori.

Conclusioni: ‘Non bastano gli effetti speciali per fare un buon film’. Questo doveva essere il sottotitolo di Skyline. Se prendevano uno per strada e gli facevano scrivere la sceneggiatura, veniva meglio.

PRO: Effetti speciali; musica; ottimo per testare l’impianto Home Theater una volta uscito in BluRay; è più bello di Resident Evil: Afterlife

CONTRO: Trama ridicola e patetica; recitazione da film di serie Z; copiato da altri film di fantascienza e per giunta male; il finale fa incazzare ancora di più; pur essendo a Los Angeles e pur essendoci Eric Balfour; non ho visto Jack Bauer.

Voto di IMDB: 4,5
Voto di Doc Brown: 4
Voto di Axel Foley: 5
Voto di Snake Plissken: 4

 

Informazioni su Doc Brown

Doc Brown

Membro fondatore di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a docbrown@finalciak.com