Una promessa è una promessa

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 09-12-2012 alle 19:00

Con l’avvicinarsi delle festività natalizie fioccano al cinema, e tristemente anche su Sky, i cinepanettoni, dall’originario Vacanze di Natale del 1983, ai vari Natali in qualsiasi città dell’universo.
Noi di Finalciak non possiamo non sentire l’influenza del Natale, solo che preferiamo lasciare da parte i suddetti film in cui la fa da padrona il fornicare il più possibile con qualsiasi essere vivente in maniera grossolana e triviale, e vogliamo invece rallegrare le nostre serate con pellicole più consone al nostro stile.

Una promessa è una promessa

Jingle all the way (1996, USA, 89 min)
Regia: Brian Levant
Interpreti: Arnold Schwarzenegger, Sinbad, Phil Hartman, Rita Wilson, Jake Lloyd
Scritto da: Randy Kornfield
Genere: Commedia

Cosa succede quando la televisione infarcisce la testa dei vostri adorati pargoletti con giocattoli di supereroi da comprare?
E soprattutto, cosa sareste disposti a fare voi, genitori distratti e sconsiderati, se alla vigilia di Natale vi foste dimenticati di acquistare tali gingilli e voleste recuperare la fiducia di vostro figlio? Semplice, partireste per una disperata caccia all’ultimo Turboman! Attenti però la strada sarà tortuosa e piena di avversari e concorrenti.
In più il vostro simpatico vicino cercherà di sedurre vostra moglie… Insomma, vi si prospetta proprio un tranquillo Natale in famiglia!

Il film è leggero, dinamico e vivace, senza troppi dialoghi impegnati e pieno di azione.
La narrazione è veloce e si segue bene. Le gag non mancano e la morale sdolcinata e politically correct si fa avanti solo verso la fine.
Sotto sotto c’è una critica al consumismo natalizio, per cui bombardano i ragazzini di pubblicità e costringono i loro genitori ad una folle corsa verso il giocattolo impossibile.
Schwarzenegger interpreta bene il padre poco presente Howard: possibile che si perda tutti, ma proprio tutti, i momenti importanti per il figlio? Il nostro amato Arnie riesce bene sia nelle partacce d’azione, da Conan a Danni collaterali, che nelle parti più scanzonate come questa ed Un poliziotto alle elementari.
Rita Wilson, che interpreta la moglie, non sa assolutamente recitare, ha la stessa espressione in tutte le inquadrature, quasi peggio di Kristen Stewart.
Jake Lloyd è odioso sia qui che in Episodio 1 (scusate, ma io i bambini li sopporto raramente nei film!)
Grandi gli arredatori che hanno disegnato a tutta parete Captain America nella stanzetta di Jamie! Voglio una cosa simile con Hellboy!
Bella colonna sonora con rivisitazione in chiave rock di classici natalizi, e pure “lo Schiaccianoci” di Tchaikovsky (mica si campa di solo rock, cari miei!).

Voto di IMDb: 5,1
Voto di Lisbeth Kelevra: 7
Voto di Axel Foley: 7
Voto di Snake Plissken: 7
Voto di Doc Brown: 7

;

Lo speciale natalizio di Finalciak
ritornerà il prossimo weekend
con la recensione de “Il grinch”

 

Informazioni su Lisbeth Kelevra

Lisbeth Kelevra

Collaboratrice ufficiale di FinalCiak. Potete contattarla direttamente scrivendo a lisbethkelevra@finalciak.com

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com