The Social Network

Categorie: Senza categoria

Pubblicato il 15-11-2010 alle 13:41

The social network (USA, 2010, 121min)
Regia: David Fincher
Cast: Jesse Eisenberg (Mark Zuckenberg), Rooney Mara (Erika Albright), Joseph Mazzello (Dustin Moskovitz), Andrew Garfield (Eduardo Saverin), Justin Timberlake (Sean Parker), Armie Hammer (Gemelli Winklewoss)
Genere: Biografia | Drammatico | Pseudostorico

 

Trama
Il film è incentrato sui primi e tumultuosi anni di Facebook, dalla sua fondazione nel 2004 fino alla causa da 600 milioni di dollari indetta contro Zuckerberg.
Mark Zuckerberg è uno brillante programmatore. Dopo essere stato lasciato dalla sua ragazza, Erica Albright (e aver bloggato puttanate su di lei), crea FaceMash, dove vengono messe a confronto ragazze e dove gli utenti votano chi è più attraente tra due ragazze scelte casualmente. L’episodio, mal visto dall’università , fa sì che Zuckerberg venga notato dai gemelli Cameron Winklevoss e Tyler Winklevoss ed il loro socio Divya Narendra, i quali sono alla ricerca di un programmatore per un progetto, "HarvardConnection", per connettere online gli studenti di Harvard. Poco dopo la conversazione chiede ad Eduardo Saverin, suo amico, mille dollari per finanziare il progetto di Thefacebook

 

Considerazioni
Tratto dall’omonimo libro, questa pellicola ripercorre in maniera un pò romanzesca la giovane vita dell’ideatore di Facebook, gettandogli addosso anche del fango. L’idea era nell’aria, Friendster, LinkeIn esistevano già . La brillantezza di Zuckenberg è stata nell’aprire qualcosa di scolastico, dove la privacy esiste solo sulla carta. L’interfaccia pulita del sito e la semplicità di utilizzo (ultimamente è più complesso per colpa della quantità di applicazioni) hanno reso facebook una società , o meglio un marchio da miliardi di dollari. 

 

Zuckenberg come Bill Gates, Steve Jobs, Linus Torvald non hanno tanto il merito di aver inventato qualcosa di nuovo, ma di aver utilizzato il momento giusto per riproporre un’idea allo stato dell’arte. Poco importa se Facebook non è il migliore dei social network o se la privacy è sbandierata ai quattro venti, Facebook è il più conosciuto, è sulla bocca di tutti, è uno status symbol e poco importa se la società ha chiuso in attivo solo nel 2009 (grazie alla pubblicità ), il marchio vale parecchi soldini.

Tornando al film, la storia è raccontata egregiamente, ed è in linea con il libro che tutto sommato non va troppo lontano dalla realtà (a parte la cantonata del creatore di Napster che è Shawn Fanning).

Vi consiglio di vederlo solo se siete curiosi altrimenti aspettate l’home video.

Voto IMDB: 8,4
Voto di Snake Plissken: 7 (non lo riguarderei)
Voto di Axel Foley: 7
Voto Di Doc Brown: 7

 

Informazioni su Snake Plissken

Snake Plissken

Membro fondatore di FinalCiak.
Se vostra figlia è stata rapita da Cuervo Jones, potete scrivermi a snakeplissken@finalciak.com non lamentatevi se dopo scrivo 666 su un tastierino numerico. Adoro le sigarette American Spirit.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com