Inception [Top Ten 2010 #1]

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 27-09-2010 alle 17:07

Inception (USA|UK, 2010, 148min)
Genere: Azione | Mystery | Fantascienza | Thriller
Regia: Christopher Nolan
Cast: Leonardo DiCaprio (Cobb), Joseph Gordon-Levitt (Arthur), Ellen Page (Ariadne), Tom Hardy (Eames), Ken Watanabe (Saito), Dileep Rao (Yusuf), Marion Cotillard (Mal), Cillian Murphy (Robert Fischer), Tom Berenger (Peter Browning), Michael Caine (Miles)

Trama (liberamente tratta da Wikipedia)

Dom Cobb è un estrattore che ruba segreti dalle menti delle persone, mentre queste stanno dormendo e sognando. Un potente uomo d’affari giapponese di nome Saito, propone a Cobb e al suo socio Arthur, l’impianto di un’idea nella mente di Robert Fischer. Questa pericolosa operazione richiederà l’intervento di Eames, un falsario; Yusuf, un chimico anestetista; e Ariadne, una giovane studentessa ingaggiata per costruire l’architettura del sogno. Cobb però nasconde a tutti e soprattutto a se stesso i problemi con la moglie Mal.

Questo film è un labirinto.
Oltre Memento, i 4 o 5 livelli di narrazione rendono la trama intricata e pazzesca e trascinano lo spettatore in un loop. La differenza dello scorrere del tempo all’interno dei sogni è un pretesto geniale per incastrare una storia dentro la storia dentro la storia. La trama è sia complessa quanto banale, e spesso i protagonisti fanno il punto della situazione e spiegano il motivo di alcune situazioni, rendendo più semplice la comprensione.

Tirando le somme, il film sembra un versione riveduta e corretta di altri film, aggiunge poco di originale, ma aggiunge al tutto un tocco di classe. Andatevi a rivedere Memento, Matrix, Il tredicesimo piano, The Cell. Tirate le somme. Aggiungente un pizzico di trama degna di nota e un regista con le palle. Et voilà!

Senza rivelare nulla, il finale rimane aperto e lascia alla spettatore l’arduo compito di capire cosa significa. Io all’uscita optavo per una visione pessimistica, ma poi ho cambiato idea. Nolan mi è apparso in sogno e mi ha spiegato: “Non è importante ciò che vedi, ma ciò che vuoi vedere.”

Considero Christopher Nolan fondamentale per il panorama cinematografico odierno, e questa pellicola non fa altro che confermare la mia convinzione. Quest’uomo è un genio.
La storia ha visto la luce dopo 10 lunghi anni.

Il perché è presto detto: A volte un’idea è talmente potente da rimanere nella nostra mente come il parassita più resistente.

Voto di IMDB: 9,1
Voto di Snake Plissken: 9 (devo rivederlo assolutamente)
Voto di Doc Brown: 9 (pieno!)
Voto di Axel Foley: N.P. (era talmente stanco che non se le goduto appieno)
Voto di Eric Draven: 9,5

NOTA: Per una versione più dettagliata della trama e della struttura del film leggete la recensione (che fu in anteprima) di Check

 

Informazioni su Snake Plissken

Snake Plissken

Membro fondatore di FinalCiak. Se vostra figlia è stata rapita da Cuervo Jones, potete scrivermi a snakeplissken@finalciak.com non lamentatevi se dopo scrivo 666 su un tastierino numerico. Adoro le sigarette American Spirit.