Resident Evil: Retribution

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 06-10-2012 alle 11:59

Resident Evil: Retribution (2012 | Germania/Canada | 96 min)
Milla Jovovich (Alice), Sienna Guillory (Jill Valentine), Michelle Rodriguez (Rain…perchè?), Bingbing Li (Ada Wong… e vai!), Johann Urb (Leon S. Kennedy… addirittura!), Oded Fehr (Carlos Oliveira… ma perchè???), Boris Kodjoe (Luther West), Kevin Durand (Barry Burton) e per finire lui: Shawn Roberts (Albert Wesker). Musiche originali di tomandandy.
Liberamente ispirato all’omonimo videogame della Capcom.
Diretto dal genio Paul W.S. Anderson.
Genere: Fantascienza | Azione | Horror | storpiatura di videogame | Flop Ten 2012
Trama…… ok cerchiamo di spiegarvela, perché in realtà non è esiste: faremo spoiler perché abbiamo a cuore la vostra salute.
Vi ricordate il finale del grande Resident Evil: Afterlife? Ebbene la storia parte esattamente da qui: con orde inferocite della Umbrella intenzionate a far fuori il simpatico trio composto da Alice, Claire & Chris Redfield; a comandare questa operazione vi è una super figa Jill Valentine, che ora sta appunto con i cattivi e con lo stesso look che ha nel videogame RE5. Tutto ciò ha dell’inspiegabile, ma se pensate che questo verrà spiegato in futuro allora potete stare freschi…

Torniamo a noi, la trama prosegue esattamente da questo punto mostrando l’attacco della Umbrella in riavvolgimento lento, mentre scorrono i titoli e Tomandandy ci delizia con le sue note.
Alice viene catturata e le viene fatto l’ennesimo e inutilissimo test della Umbrella, al suo risveglio scopre di aver perso i suoi poteri e successivamente viene aiutata a scappare dalla struttura dove è tenuta prigioniera.
Ma Chris e Claire dove sono finiti? Boh… chi se ne frega per la trama non sono importanti!
E chi è il misterioso personaggio che aiuta Alice a scappare?
Che colpo di scena… che storpiatura della storia… prendiamo RE5 e caghiamogli sopra!
Tanto dopo ve lo dico chi è!

Troviamo qualcosa di positivo in questa pellicola: la colonna sonora di Tomandandy, sicuramente, strumentale, elettronica, perfetta per le scene al rallentatore, esattamente come nel capitolo precedente; tante scene d’azione e fisicamente impossibili, proiettili infiniti… Almeno l’esplosimetro di Finalciak (che presto brevetteremo) funziona abbondantemente.
Per il resto la pellicola è un’accozzaglia di idee e di personaggi rubati al videogioco e buttati a caso nel calderone. Addirittura il 3D ha fatto un passo indietro, meglio quello di Afterlife.
Probabilmente faranno un altro capitolo ma io personalmente non sono pronto a sopportare un’altra scoria come questo film, il mio voto è zero, nullo, ovetto, 0! La motivazione? Ve la devo dire, è necessaria, siete pronti?
Il mio voto è zero perchè in questo film… WeskerAlbert Wesker………………. è BUONO!!!

Distinti saluti, Axel Foley.

Salve, sono Snake Plissken e forse vi ricorderete di me per recensioni come Lighspeed e Dragon Ball Evolution. Anche io voglio dire la mia su questo ennesimo capolavoro del grande maestro Paul W. S. Anderson. Vorrei farvi capire quanto c’è di geniale in questa pellicola, grazie alla quale i produttori di armi da fuoco possono vivere felici: durante il film vengono sparati una quantità di proiettili pari a due volte quelli sparati nelle guerre mondiali. Il corpo della donna poi viene finalmente sdoganato come arma di distruzione di massa e non come puro piacere fisico (sorvoliamo sulla scena di prigionia praticamente svestita). I sovietici sono contenti, vedendo i loro personalissimi zombie in grado di sparare a vista e non uccidere nessuno. Per fortuna però c’è sempre qualcuno con la motosega. L’utilizzo di personaggi in CG in momenti del tutto inutili e l’utilizzo dei veri attori nelle scene di stunt è poi una scelta che può essere fatta solo dal Ben Rivers della 35mm. Un Anderson sperimentatore, che ricicla idee dal primo film senza nessun punto di appoggio. Signori come poi non esaltare la redenzione di un personaggio. Insomma un film perfetto. Per la flop ten, ovviamente.

TERRESTRI! Sono Doc Brown. Profondamente turbato dalla visione di Resident Evil Retribution, ho passato 3 giorni in Terapia Intensiva e solo ora riesco a scrivere due righe a riguardo.
Come ogni anno, Paul W. Anderson ci regala una pellicola della serie Resident Evil, un po’ come ogni anno esce un nuovo iPhone, solo che invece di essere più sottile, più levigato, più caro, Resident Evil riesce a essere più brutto e più ignorante, che in confronto Griff Tannen potrebbe essere paragonato ad Albert Einstein.
Ma veniamo alle fantastiche invenzioni introdotte nel film: Fucili a proiettili illimitati. I protagonisti si sono fatti furbi e sfogliando le pagine di PCGamer si sono segnati i codici trucco del film, e così i nostri protagonisti riescono a sparare una tonnellata di munizioni SENZA MAI RICARICARE (cosa succederà all’unico stronzo che finisce i colpi?)! Ma il film ci regala anche chicche per gli appassionati del videogame, introducendo A CASO personaggi presi direttamente dal titolo videoludico e SPARATI A VELO nel film; personaggi come LEON S. KENNEDY (che, dio ringrazio, non ha la banana), BARRY BURTON e ADA WONG! Ovviamente non è spiegato perché si uniscono all’avventura e che fine hanno fatto Chris e Claire Redfield, ma tanto si è talmente schifati dalla visione che subito ci si dimentica di questi personaggi inutili e secondari (sto ironizzando). Ma analizziamo ora la regia innovativa e altamente creativa di Anderson, che all’apertura ci regala una scena al rallentatore al contrario (CAZZO!) e dell’estrema qualità della sceneggiatura, ora scritta respirando i fumi di un camion Scania invece di limitarsi all’euforia dell’oppio avariato. Potrei parlarvi per ore di questo film, del rigurgito acido che mi ha provocato la sua visione, della faccia di Axel quando a metà film gli ho detto che forse questo, non sarebbe stato l’ultimo della serie… ma il tempo è tiranno e vedo dei libici all’orizzonte. Regalo quindi il più basso dei voti possibile: 0. Potrà Paul fare di peggio? MA CERTO! Dopotutto l’iPhone ogni anno è sempre più sottile…

Voto di IMDb: 6,0 (troppo!)
Voto di Axel Foley: 0
Voto di Doc Brown: 0 (la prossima volta, invece di una Pepsi Senz, bottiglia di Grappa)
Voto di Snake Plissken: 2 (con il metodo Finalciak attivo)

 

Informazioni su Axel Foley

Axel Foley

Membro fondatore di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a axelfoley@finalciak.com

  • Ogni volta che leggo questa recensione mi sganascio. Sono quasi curioso di vederlo sto film (a casa ovviamente), per vedere fin dove può arrivare la spazzatura

    • Axel Foley

      devi vederlo, nn puoi non vederlo!

      • Dark Knight

        Bè vederlo in avi qualità infima con gente che si alza dal cinema… In effetti però farne un’altro è da malati! Ora il buon Axel lo sa: ma la gente ha visto come Chris tira dei diretti in bocca agli zombi nel videogame? Sa il culo di Sheva come è bello a mandolino? Sà che Leon oltre a scalciare i cattivi li prende pure per il culo? Ma soprattuto il pianeta Terra sa che il videogioco ha una trama??? cmq me lo guarderò anche io perchè non posso lasciarvi questo fardello tutto sulle vostre spalle o palle…

    • Possiamo organizzare delle visioni a casa mia, con bestemmie incorporate… Se abbiamo rivisto Watchmen…

  • Check

    Un ottimo film surreale: tutto va contro le naturali leggi della fisica!

    Voto:-1

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com