No money, no Bond, no party

Categorie: News

Pubblicato il 07-07-2010 alle 11:14

Il Daily Mirror ci porta cattive notizie: pare che il dissesto finanziario della MgM e della EON Production (la casa editrice di Albert R. Broccoli e Harry Salzman creata per produrre i film di Bond su licenza) sia più grave del previsto, tale da far cancellare il nuovo film di James Bond di Sam Mendes (nome in codice Bond 23). La MgM sembra ora concentrare le forze e le risorse rimaste sui due film degli Hobbit (anche loro rimandati e ancora senza un regista sicuro), mentre la EON non si sbilancia nell’affermare quando ripartirà il progetto Bond 23 (e SE ripartirà ), facendo trapelare un secco NO COMMENT. [Fonte: everyeye.it, dgmag.it]

Personalmente credo che questa sia una pessima notizia. Non sono un grande fan dei film di Bond, anche se l’ultimo di Brosnan (La morte può attendere) non mi è dispiaciuto e ho adorato Casino Royale e Quantum of Solace. Daniel Craig ha rivoluzionato un personaggio storico, aggiornandolo ai giorni nostri e ‘Bournizzandolo’ un pò, inoltre i due film di Craig sono quelli che hanno incassato di più nella storia della serie, anche se sono piaciuti moltissimo ai NON fan di Bond e sono stati ODIATI dai super fan; il pensiero che questa notizia decreti la fine dell’era Craig mi rattrista, speriamo che tra qualche anno Bond 23 venga alla luce, magari con un nuovo produttore tipo Jerry Bruckheimer, McG o Michael ‘Kaboom’ Bay(xplosion).

Informazioni su Doc Brown

Doc Brown

Membro fondatore di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a docbrown@finalciak.com

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com