Corti Gruppo D (Milano Film Festival)

Categorie: Corti, Recensione

Pubblicato il 21-09-2012 alle 13:28

Father (16min)
di Ivan Bogdanov, Moritz Mayerhofer, Asparuh Petrov, Veljko Popovich, Rositsa Raleva, Dmitry Yagodin
Un improbabile rapporto tra padre e figlio, raccontato attraverso 5 protagonisti.
Corto in animazione con tre differenti tecniche stilistiche, una stilizzata, una in computer grafica ed una una via di mezzo.

The pea master (8min)
di Alexander Taylor
I piselli prima di tutto! Li puoi cucinare in 1000 modi, li puoi mangiare e li puoi sparare attraverso una cannuccia.
Un corto nato senza nessuna particolare pretesa, ma con il semplice intento di far sorridere.
“Perchè i piselli vanno visti in un certo modo.”

Jerayis (The search, 15min)
di Çetin Baskin
Un pastore perde il suo asino.
Il regista potrebbe essere tranquillamente definito il Ben Rivers del digitale.

Fais croquer (22min)
di Yassine Qnia
Un giovane regista, dopo aver vinto un concorso, decide di girare un film. Dovrà scontrarsi con diverse difficoltà, a partire dal casting.
Questo corto è al contrario, divertente ed irriverente all’inizio, cade nella solita disgrazia. Dopo i ti titoli di coda, oltre al danno la beffa.

 

Informazioni su Snake Plissken

Snake Plissken

Membro fondatore di FinalCiak. Se vostra figlia è stata rapita da Cuervo Jones, potete scrivermi a snakeplissken@finalciak.com non lamentatevi se dopo scrivo 666 su un tastierino numerico. Adoro le sigarette American Spirit.