L’Ispettore Coliandro

Categorie: Recensione, Serie TV

Pubblicato il 02-07-2010 alle 12:55

L’ispettore Coliandro (Italia | 2006)
Cast: Giampaolo Morelli (Ispettore Coliandro), Giuseppe Soleri (Agente Gargiulo), Veronica Logan (Longhi), Alessandro Rossi (Commissario De Zan), Paolo Sassanelli (Ispettore Gamberini “Gambero”), Massimiliano Bruno (Borromini “Borro”), Caterina Silva (Ispettore Bertaccini “Berta”), Enrica Ajò (Agente Balboni “Nano da giardino”), Enrico Silvestrin (Ispettore Trombetti).
Personaggio creato da Carlo Lucarelli. Sceneggiatura di Carlo Lucarelli & Giampiero Rigosi. Musiche di Pivio & Aldo De Scalzi.
Regia di Antonio Manetti & Marco Manetti.
Genere: Poliziesco | Commedia.
Stagioni: 1 (4) | 2 (4) | 3 (4) | 4 (2) | 5 (6)

“Ispettore Coliandro, squadra mobile!” E’ così che si presenta sempre il nostro protagonista, il suo nome di battesimo rimane sconosciuto, probabilmente neanche i suoi colleghi lo sonoscono. Indossa un giubbotto di pelle sempre aperto a mostrare una camicia o una maglia dell’FBI o di qualche altra agenzia per la sicurezza americana, jeans e occhiali Ray Ban a goccia con la particolare fortuna di “intrattenersi” sempre con belle ragazze.

E’ un poliziotto che ama molto il suo lavoro, figlio d’arte, amante dei film d’azione e polizieschi, i suoi idoli sono Clint Eastwood (l’ispettore Callaghan in particolare) e Charles Bronson (Il giustiziere della notte), tanto appassionato che ne cita continuamente le battute durante le sue azioni. A volte si nasconde dietro il distintivo, è un pò ignorante e spesso si comporta da razzista (anche se poi se ne pente), ma per un amico o un collega farebbe qualsiasi cosa pur di aiutarlo.

Ma parliamo della caratteristica principale del personaggio che è quella che dà molta ironia alla serie: la predisposizione per le cappelle! Ebbene sì, il nostro caro ispettore è un maestro in questo campo; tanto per farvi capire, anche l’Ispettore Jacques Clouseau (per chi non lo conoscesse è il protagonista della serie di film comici “La Pantera Rosa”) era un maestro di minchiate, ma lui era più che altro sfortunato perchè ad esempio quello che toccava poi magari esplodeva o si rompeva, Coliandro invece cerca proprio di commettere la boiata, insomma la ricerca proprio, con conseguente e inevitabile figura di m***.

La serie è ambientata interamente a Bologna e dintorni, così possiamo avere a che fare con ogni minoranza etnica presente in città, con l’ambiente universitario, il dialetto, le lasagne, i tortellini ecc. Insomma quello che voglio dire è che la sceneggiatura, come del resto anche la colonna sonora si integrano perfettamente con con tutto quello che è l’ambiente bolognese.

Gli attori sono abbastanza bravi, magari qualcuno mi è piaciuto meno di altri, ad esempio Alessandro Rossi lo vedo molto meglio nel doppiaggio che nella recitazione (sua la voce di Arnold Scwarzenegger, Optimus Prime, Jigsaw ecc.) però nel complesso sono contento e ci si affeziona a tutti i personaggi.
Il ritmo deglio episodi è buono, anche se a volte rallenta un pò (non dobbiamo dimenticarci che stiamo parlando di una fiction italiana), ma l’aggiunta di scene d’azione e qualche sparatoria ne fa gradire la visione.

Pur essendo una serie poliziesca la vena comica è quella che la fa da padrona: nella polizia i colleghi spesso si prendono in giro e si lanciano battute come in molti ambienti di lavoro creando così scenette divertenti, il protagonista compie sempre azioni maldestre e i suoi frequenti monologhi sono sempre esilaranti e come già detto c’è la continua citazione di battutacce provenienti da svariate pellicole americane.

L’ultima serie di Coliandro è andata in onda sulla Rai in marzo nella forma ridotta di soli due episodi, questo è successo purtroppo perchè la nostra tv di stato ha tagliato i fondi impedendo così la realizzazione di una serie completa commettendo anche l’ulteriore errore di mandarla in onda al venerdì sera, il quale, per il pubblico a cui è dedicata non è un gran giorno per fare degli ottimi ascolti. Va detto però che i numeri sugli ascolti non sono veritieri in quanto al giorno d’oggi molti le puntate se le scaricano o se le guardano in streaming.
Lo stesso Lucarelli ha definito i fans di Coliandro dei veri e proprio ultrà, evidentemente i loro continui appelli e le loro mobilitazioni non sono bastate a prolungare la vita televisiviva di questo personaggio tanto caro a noi di Finalciak.

Coraggio, fatevi ammazzare!


Voto di IMDb: 7,9 con 263 voti
Voto di Axel Foley: 9
Voto di Doc Brown: 9
Voto di Snake Plissken: 9

 

Informazioni su Axel Foley

Axel Foley

Membro fondatore di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a axelfoley@finalciak.com

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com