We are legion: the story of the Hacktivists (Milano Film Festival)

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 15-09-2012 alle 14:15

We are legion: the story of the Hacktivists
di Brian Knappenberger (USA, 2011, 90min)

Documentario sul movimento di Anonymous e sulla loro battaglia per la libertà di informazione.
Attivi sia on-line che dal vivo, si sono battuti contro Scientology, la dittatura egiziana e i neonazisti.
Le loro imprese vengono raccontate dagli stessi membri, alcuni di loro a volto scoperto.
Anonymous ha inizio sul canale 4chan, forum di immagini senza nessun tipo di restrizione e senza obbligo di registrazione.
Gli utenti non riconosciuti vengono appunto definiti Anonymous. In 4chan, troveremo oltre agli hacktivists, i migliori meme degli ultimi anni come MeGusta, ThisIsSparta e molti altri.

Un bel documentario che necessita di una minima conoscenza nel settore per essere gustato appieno. Insegna che ognuno di noi, nel suo piccolo, può fare la differenza anche se ci possono essere gravi conseguenze di carattere legale.

Voto di IMDb: 8,3 (87 voti)
Voto di Axel Foley: 7,5
Voto di Snake Plissken: 8

 

Informazioni su Snake Plissken

Snake Plissken

Membro fondatore di FinalCiak. Se vostra figlia è stata rapita da Cuervo Jones, potete scrivermi a snakeplissken@finalciak.com non lamentatevi se dopo scrivo 666 su un tastierino numerico. Adoro le sigarette American Spirit.

  • bat-fiz

    Cavolo pare figo. Non ti fan vedere le faccie però vero?

  • Lisbeth Kelevra

    Quanto sono ignorante: cos’è anonymous? Non so perchè sul mio pc non posso più fare il search su google, e poi ammettiamolo, sono un’inguaribile pigrona e non mi va di cercarlo su altri motori di ricerca!

    • E vai! Google non và!

      Gli Anonymous sono un gruppo di cazzoni, tra cui molti hacker. (Vedi recensione)

      • Lisbeth Kelevra

        Grazie della precisazione, ho visto poi su Wikipedia un elenco delle loro gesta… molto discutibili.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com