Batman Begins

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 19-08-2012 alle 20:00

Batman Begins (USA | UK | 2005 | 140 min.)
Christian Bale (Bruce Wayne/Batman), Michael Caine (Alfred), Liam Neeson (Ducard), Katie Holmes (Rachel Dawes), Gary Oldman (Jim Gordon), Cillian Murphy (Dr. Johnathan Crane), Rutger Hauer (Earle), Tom Wilkinson (Carmine Falcone), Ken Watanabe (Ra’s Al Ghul), Morgan Freeman (Lucius Fox). Musiche di Hans Zimmer & James Newton Howard. Basato sui personaggi creati da Bob Kane. Scritto da Christopher Nolan & David S. Goyer. Diretto da Christopher Nolan. Una nomination agli Oscar.
Genere: Azione | Avventura | Drammatico | Fantascienza
Bruce Wayne è un multimilionario rimasto orfano dei genitori ed è rinchiuso in una prigione della Cina meridionale. Un giorno riceve una visita da un uomo misterioso che dice di potergli dare la vendetta che cerca. In realtà l’uomo è il più fidato aiutante di Ra’s Al Ghul il quale è a capo della Setta delle Ombre, una setta di guerrieri che ha lo scopo di eliminare ciò che di marcio c’è nel mondo. Bruce accetta di farne parte e comincia così il suo addestramento; inizia così la sua evoluzione che lo porterà a vestire i panni del vigilante mascherato più noto come Batman e non c’è città migliore di Gotham City per iniziare una bella lotta contro il crimine e la corruzione.

Dopo la bassezza raggiunta con gli inutili Batman Forever e Batman & Robin arriva il genio Nolan e confeziona un reboot con controfiocchi, ma ricordate, quando lo vedete, di non considerare le altre quattro pellicole precedenti, anche se alcune meritevoli come quelle di Tim Burton, perchè questa è un altra cosa: un vero e proprio riavvio.
Il regista si è ispirato a Batman: Anno uno di Miller, all’arco narrativo di Legends of the Dark Knight intitolato Shaman e a L’uomo che cade, excursus sulla vita di Bruce Wayne ad opera di Dennis O’Neil; ma è soprattutto il romanzo grafico di Miller che ha fornito una solida base per le origini. (wikipedia)

Il risultato è ottimo, oltre ogni aspettativa. La pellicola torna ad avere un’atmosfera dark, vengono inseriti due cattivoni che non erano mai stati visti al cinema: Ras’s Al Ghul e lo Spaventapasseri (Scarecrow), perfetti entrambi e il secondo molto inquietante.
Ottima l’evoluzione del personaggio, una perfetta maturazione dalle origini alla scelta di indossare la maschera, così come anche la scelta del pipistrello come simbolo, la gestione della paura e la teatralità; il tutto avviene senza fretta, senza tagli, in maniera coerente e credibile.

In principio non sembra neanche di guardare un film dedicato a un supereroe, ma poi Nolan riesce a portare a termine la sua missione e così a genesi avvenuta la pellicola diventa spettacolare esattamente come deve essere, facendo gustare allo spettatore un rocambolesco finale.
Insomma possiamo proprio affermare che questo film è la perfetta fusione tra un film drammatico e quello tratto da un fumetto. Applausi per Nolan!

Voto di IMDb: 8,3 (con circa 450.000 voti) Top 250: #108
Voto di Axel Foley: 9
Voto di Snake Plissken: 9
Voto di Doc Brown: 9

 

Informazioni su Axel Foley

Axel Foley

Membro fondatore di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a axelfoley@finalciak.com

  • Dark Knight

    Caro il mio Foley, sei riuscito a farmi venire voglia di riguardarmelo subito… Ci caccio un bel 9 solo perchè nonostante sia un capolavoro assoluto amo ancora di più il secondo e dopo a quello che gle dò? 11?! Quindi aspetto la recensione del secondo capitolo per scagliare un bel 10!

    • Axel Foley

      allora collegati stasera alle 19:00 per dare un bel 10