Friends Vs. How I met your mother – Lo scontro finale

Categorie: Scheda, Serie TV

Pubblicato il 19-02-2020 alle 20:00

A chi non è mai capitato di ritrovarsi davanti ad un episodio di Friends o How I met your mother? Che fosse perché passava in TV o perché semplicemente era arrivato il momento del rewatch annuale, non credo che esista una persona che non si sia imbattuta nelle disavventure dei protagonisti di queste due sit-com, che nel corso degli anni sono diventati parte integrante della cultura di massa.

E, nonostante siano passati anni dalla fine di entrambe, ci sono ancora persone che discutono su come queste due serie siano simili e su quale delle due sia la migliore. Ecco, in questo articolo voglio mettere a confronto questi due capolavori della televisione commerciale, per mostrare quali sono le somiglianze, le differenze e le motivazioni per cui, a parer mio, una sia riuscita un po’ meglio rispetto all’altra.

Le somiglianze tra le due serie sono palesi. Tutte e due sono ambientate a New York e mostrano lo svolgersi delle vite di un gruppo di amici, alle prese con i problemi di tutti i giorni, quindi lavoro, famiglia, amicizia e amore. Le scene si alternano in pochi set ricorrenti: gli appartamenti dei protagonisti, i luoghi di lavoro e in particolare i posti di ritrovo, che in Friends è una coffee house, mentre in How I met your mother è un bar. Questi due luoghi sono centrali nella vita dei protagonisti, ci passano le ore, intere puntate vi sono dedicate, sono diventati iconici. Addirittura in How I met your mother, nella puntata 2×07, Barney fa anche dello shade nei confronti delle coffee house.

Gli stessi protagonisti hanno delle somiglianze tra di loro. In entrambe abbiamo un personaggio saputello, amante della cultura e della storia, con la tendenza a correggere i propri amici e alla costante ricerca di una relazione amorosa. Entrambi sono corsi d’istinto all’altare (uno più spesso dell’altro) e sono innamorati di una donna da più di dieci anni, ma non riescono a dimenticarla. Coincidenze? Io non credo. Hanno tutti e due un migliore amico con il quale hanno una relazione quasi fraterna, che conoscono dai tempi del college, su cui sono costruite intere puntate dove spiccano acconciature molto oscene. Inoltre Chandler/Monica e Marshall/Lily diventano le coppie portanti di entrambe le serie.

Barney, dal canto suo, richiama più personaggi: è libertino come Joey, il suo lavoro è sconosciuto a tutti come Chandler e il suo passato non è chiarissimo come Phoebe; è cresciuto senza padre, ma ad un certo punto della serie scopre la sua identità e dell’esistenza di un fratello. Vi ricorda qualcosa?

Certo, non è possibile paragonare tutti i personaggi, perché le storie sono diverse e ognuno di loro ha una personalità unica, ma non si può negare che le somiglianze di base ci siano. Lo sviluppo della narrazione, poi, è un altro paio di maniche.

Le differenze, infatti, partono proprio dalle strutture stesse delle due serie.

Basti pensare ai due intrecci: se la storia di Friends parte dal 1994 fino 2004 in modo cronologico, con dei flashback, sì, ma in generale lineare, How I met your mother inizia nel 2030 ma la narrazione principale è ambientata nel 2005; quindi quella che vediamo non è una realtà reale, come accade in Friends, ma è una realtà che fa parte del ricordo del protagonista, al confine con il surreale, con salti temporali, avvenimenti che si risolvono in maniere impossibili, buchi di trama, che però sono giustificati dalla trama stessa, dal momento in cui quella realtà che stiamo vivendo non è quella effettiva. In più episodi lo stesso Ted narratore dice frasi come “Non ricordo bene quello che è successo” o “Questo è quello che Lily ci ha raccontato” e così via.

La comicità stessa è diversa tra le due serie. In Friends troviamo, infatti, un tipo di comicità pura, autentica, fatta di battute, giochi di parole, anche fisica, mentre in How I met your mother spesso le risate sono scaturite dalla costruzione delle scene stesse, dai tagli nei punti giusti, dal narratore che gioca con il racconto, che se da una parte può portare una vena di finzione, dall’altra la rende geniale.

Il montaggio pone un divario molto grande tra le due serie: se in Friends è invisibile, in How I met your mother è appunto più dinamico e presente, con episodi realizzati in montaggi continui, ripetizioni e così via. Probabilmente questo è dovuto anche ad un cambio di audience di riferimento, che negli anni duemila richiede un tipo di racconto più dinamico.

Ed è proprio il target, secondo me, uno dei fattori scatenanti delle differenze tra le due serie. Pensateci, nella prima stagione di Friends i protagonisti hanno tra i 23 e i 25 anni e solo nella settima stagione si parla dei trentesimi compleanni, come tra l’altro qualcosa quasi di tragico. In How I met your mother invece, i protagonisti hanno già tra i 28 e i 30 anni nella prima stagione, nella settima Ted ne ha 34 e nessuno si è accorto che ne avesse festeggiati 30 (certo, c’è la puntata della capra, ma nessuno si ricorda gli anni precisi). Questo significa che l’audience delle due serie è cambiata. Probabilmente quelle persone che avevano seguito Friends dai primi anni adesso sono cresciute e ricercano in How I met your mother dei protagonisti che si avvicinano alle loro esigenze. La trama, infatti, si concentra principalmente sull’amore, sulla ricerca dell’anima gemella, sull’esigenza di trovare la persona giusta con cui costruire una famiglia. Certo, questi sono temi che ritroviamo anche in Friends, ma in modo meno persistente, meno centrale.

Adesso volevo parlare dei motivi per cui secondo me ad un certo punto tra le due serie una ha funzionato meglio dell’altra. E questo è un parere del tutto personale e una critica molto soggettiva, quindi prendete le mie parole con le pinze.

Entrambe le serie, secondo me, sono morte di vecchiaia, nel senso che sono riuscite a concludere il loro arco narrativo senza cancellazioni o tagli esterni. Ma se una serie è riuscita a chiudersi in modo dolce e tranquillo, l’altra è caduta da un dirupo mentre correva su una macchina in fiamme a 200 chilometri orari. Non credo che sia necessario nemmeno specificare quale delle due è la seconda.

Secondo me quello che è accaduto è che i produttori di entrambe le serie avevano un’idea generale su come dovessero finire, ma se in Friends questo è cambiato durante gli anni, tenendo anche in considerazione il pensiero del pubblico, nel caso di How I met your mother è stato fatto di tutto per riuscire ad arrivare dove volevano, senza prendere in considerazione l’evoluzione dei protagonisti e l’affetto del pubblico verso alcuni di loro. Quindi, se in Friends il finale delle dieci stagioni è stato coerente e lineare con tutto quello che era successo in precedenza ed è una chiusura perfetta per tutti, con i protagonisti che lasciano le chiavi e chiudono la porta dell’appartamento dietro le loro spalle, tra lacrime, singhiozzi e applausi del pubblico, in How I met your mother il finale, quello vero, è su Youtube. Quello originale è molto forzato, incoerente con le stagioni precedenti e le evoluzioni dei personaggi. Senza contare che l’ultima stagione stessa, a parte qualche episodio, procede in modo molto lento, avvenimenti che potevano svolgersi in due puntate e chiudere tutto vengono portati avanti per 24 episodi, mentre ciò che doveva avvenire in una stagione completa lo raccontano in venti minuti. Secondo me, sarebbe stato più coerente allungare la serie, per darle un finale meritevole.

Ovviamente questi sono sempre pareri personali, ma voi cosa ne pensate? Quali delle due serie preferite? Siete d’accordo con quello che ho detto, o la pensate diversamente?

 

Friends (USA, 1994-2004, 22min ca.)
Stagioni: 10 – Episodi: 236
Cast: Jennifer Aniston (Rachel Green), Courteney Cox (Monica Geller), Lisa Kudrow (Phoebe Buffay), Matt LeBlanc (Joey Tribbiani), Matthew Perry (Chandler Bing), David Schwimmer (Ross Geller)

Voto di Chatterbox: 5 battiti di mani su 5
Voto di Snake Plissken: 4 “We were on a break!” su 5

 

How I Met Your Mother (USA, 2005-2014, 22min ca.)
Stagioni: 9 – Episodi: 208
Cast: Josh Radnor (Ted Mosby), Jason Segel (Marshal Eriksen), Cobie Smulders (Robin Scherbatsky), Neil Patrick Harris (Barney Stinson), Alyson Hannigan (Lili Aldrin)

Voto di Chatterbox: 3 schiaffi a Barney su 5
Voto di Snake Plissken: 5 “meglio il finale non andato in onda” su 5

 

 

Informazioni su Chatterbox

Bingeratrice seriale, amante del cinema (ma non quello d'autore), il sogno della vita è avere la possibilità di rinchiudermi in un bunker per un anno e recuperare tutte le serie esistenti


Warning: Use of undefined constant PADD_PREFIX - assumed 'PADD_PREFIX' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/finalcia/public_html/wp-content/themes/maimpok/footer.php on line 45