The Circle

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 20-05-2017 alle 19:03

The Circle (USA/Emirati Arabi Uniti | 2017 | 110min)
Regia: James Ponsoldt
Sceneggiatura: James Ponsoldt & Dave Eggers.
Cast: Emma Watson (Mae), Tom Hanks (Bailey), John Boyega (Ty), Ellar Coltrane (Mercer), Karen Gillan (Annie), Glenne Headly (Bonnie Holland), Bill Paxton (Vinnie Holland)
Genere: Drammatico | Thriller | Fantascienza | Social

Mae Holland lavora al servizio clienti di un’azienda distributrice di acqua, il suo lavoro è placare gli animi dei clienti che chiamano insoddisfatti oppure quello di sollecitare i pagamenti. Mae ha l’hobby della canoa, guida una macchina che fatica ad andare avanti, non è soddisfatta del suo lavoro e regolarmente va a trovare la sua famiglia ma il padre non se la passa molto bene perché affetto da una malattia degenerativa.

La svolta arriva quando riceve una telefonata dalla sua migliore amica, Annie, che dice di averle fissato un colloquio per l’azienda in cui lavora, The Circle, una grossissima multinazionale di tecnologia e social media.

The Circle è una di quelle multinazionali che al giorno d’oggi rispecchiano realtà come Apple, Google o Amazon; il campus è gigantesco e fornisce tutto ai suoi dipendenti: vitto, alloggio e attività extra-lavorative. Bellissimo, fantastico, il lavoro che Mae ha sempre desiderato! La società tra i tanti servizi crea nuove tecnologie, come la telecamera streaming di ultima generazione che uno dei fondatori di The Circle, Eamon Bailey, sta presentando alla prima convention a cui assiste Mae da quando ha iniziato il lavoro. Bailey, interpretato da Tom Hanks, è proprio il classico guru alla Steve Jobs e, prima di presentare il suo nuovo prodotto, è andato in giro per il mondo a piazzare le sue telecamere senza chiedere il permesso. Il prodotto è una bomba, la definizione è ottima e secondo Bailey ci aiuterà a scovare i terroristi… quante buone intenzioni!

Intanto Mae continua la sua scalata verso il successo diventando sempre più popolare sul social media dell’azienda, riuscendo anche a migliorare le condizioni di salute del padre nonostante le sue visite in famiglia si facciano sempre meno frequenti.

Una bella sera, in preda a un capriccio, senza farsi vedere da nessuno ruba una canoa e si spinge al largo in una serata buia e con una pessima visibilità; sfiga vuole che la sua strada venga incrociata da una bella nave, Mae finisce in acqua e a momenti ci lascia le penne, se non fosse per via delle telecamere sparse dappertutto e per quello che le avevano iniettato in corpo per monitorare il suo stato di salute.

Dopo aver fatto mea culpa e dopo essersi resa conto di essere stata salvata da tutta quella inquietante tecnologia, coadiuvata anche da Bailey, decide di vivere la sua vita in completa trasparenza, indossando il nuovo prodotto di The Circle, quella dannata telecamera streaming… E tanti saluti alla privacy, ma non solo la sua, anche quella di tutti quelli che la circondano, come i suoi amici e soprattutto i suoi genitori.

La pellicola è di grande attualità, sfiora la fantascienza e spinge talmente tanto su questi temi da arrivare al distopico. Sembrerebbe anche la classica storia di redenzione, dove il protagonista a poco a poco perde tutte le persone a lui care e solo dopo aver capito di averla fatta fuori dal vaso torna sui suoi passi e si riguadagna la fiducia; durante la visione hai questa sensazione, o forse semplicemente vuoi che ciò avvenga, ma nel finale poi la sensazione non è quella: anche se Mae si prende le sue rivincite alla vista dei titoli di coda il tutto ti sembra essere molto inquietante…

La vera domanda è: Quanto si discosta dalla realtà questo film?

E’ l’ultimo film interpretato da Bill Paxton e noi di Finalciak con questa recensione vogliamo dargli l’ultimo saluto.

Addio Bill


Voto di IMDb: 5,3 su 10 con 31047 voti
Voto di Axel Foley: 3 True You su 5

 

Informazioni su Axel Foley

Axel Foley

Membro fondatore di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a axelfoley@finalciak.com

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com