Almost famous- Quasi famosi

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 25-08-2016 alle 18:00

almostfamousAlmost Famous (USA, 2000, 162min)
Regia: Cameron Crowe
Sceneggiatura: Cameron Crowe
Cast: Billy Crudup (Russell Hammond), Patrick Fugit (William Miller), Kate Hudson (Penny Lane), Frances McDormand (Elaine Miller), Jason Lee (Jeff Bebe), Zooey Deschanel (Anita Miller), Anna Paquin (Polexia Aphrodisia), Noah Taylor (Dick Roswell)
Genere: Avventura | Comemdia | Drammatico | Musicale
Vincitore di un premio Oscar per la Migliore Sceneggiatura Originale

Il terzo acclamato appuntamento de “BATFIZ di un futuro passato” è giunto, e questa volta vi porta nel mondo musicale di Cameron Crowe. E’ un film piacevole ogni volta.

images

“Ascolta Tommy con una candela accesa e vedrai davanti a te il tuo futuro”

Trama
Storia autobiografica dell’autore, il regista e sceneggiatore Cameron Crowe… beh, diciamo quasi autobiografica.

Parla di un ragazzino, William Miller (alias Patrick Fugit), aspirante scrittore di musica rock che incontra il suo idolo Lester Bangs (Philip Seymour Hoffman), questo gli offrirà un lavoro…

Inizia così un viaggio che lo porterà a conoscere le star più acclamate del rock, soprattutto gli Stillwater, con cui farà un tour, e tutto in compagnia della bellissima Miss Penny Lane (Kate Hudson), groupies … ops, forse dovrei dire aiuta complessi.

kate-hudson-in-quasi-famosi-129

Impressioni
E’ di certo un film musicale, non intendo che è un musical! Dico solo che è un film che parla di musica ed è ben presente molta musica.

E’ un buon film, e trovare Zooey Deschanel nei panni della sorella, che se vi ricordate è quella pazza in Yes men, e quella in E venne il giorno (beh questo film potevo risparmiarvelo) mi ha divertito. Come poi il ruolo della madre di William, interpretata da Frances McDormand, che tralascia sempre un’immagine dittatoriale. Mi sa che gli piaccia comandare, basta vedere in Trasformers 3.

quasi-famosi-zooey-deschanelLa scena migliore, è senza dubbio quella in cui sono tutti in autobus, e dopo una litigata stratosferica, che ha quasi sciolto il gruppo, si ritrovano a cantare insieme la stessa canzone. Ciò da l’idea di come la musica a volte possa unire.

Considerazioni
E’ divertente e musicalmente forte (… non so se si possa usare questa espressione…), con quel pizzico di romanticismo che non guasta mai. Alcuni lo hanno definito come il ritratto generazionale di quegli anni, ma non si limita solo ad illustrare i luoghi comuni che si possono pensare per quel periodo, anzi li indaga a fondo e ne porta alla luce i gloriosi aspetti di una gioventù spesso criticata.

Per gli amanti di Crowe, questo è probabilmente il migliore. Anche se ne preferisco la drammaticità di Elizabethtown.

02287902

Curiosità
Russel, che viene interpretato da Billy Crudup, sarebbe dovuto essere interpretato da Brad Pitt, ma venne escluso dopo mesi di lavoro [fonte Wiki].

Fugit, scelto nel cast per la sua totale inesperienza davanti alla macchina da presa, venne totalmente istruito da Crowe facendogli ascoltare tutti i suoi dischi di gioventù.

La sceneggiatura totalmente originale e lo stampo obiettivo del periodo, lo portarono a vincere molti premi, tra cui l’Oscar come miglior sceneggiatura originale nel 2001.


Voto di IMDb: 7,9 su 10 con 214685 voti
Voto Batfiz: 4 Groupies su 5

 
Marta Wedenissow liked this post

Informazioni su bat-fiz

bat-fiz

Collaboratore ufficiale di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a batfiz@finalciak.com