Ghostbusters (2016)

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 01-08-2016 alle 18:00

ghostbusters 2016 posterGhostbusters (USA | 2016 | 116min)
Melissa McCarthy (Abby Yates), Kristen Wiig (Erin Gilbert), Kate McKinnon (Jillian Holtzmann), Leslie Jones (Patty Tolan), Charles Dance (Harold Filmore), Andy Garcia (Sindaco Bradley), Chris Hemsworth (Kevin)
Sceneggiatura: Katie Dippold & Paul Feig
Regia: Paul Feig
Genere: Commedia | Fantascienza | Reboot o Remake?

Qualcuno sta piazzando in giro per New York, e più precisamente per l’isola di Manhattan, degli strani congegni in grado di evocare i fantasmi. Toccherà a tre scienziate e ad un’operatrice della metropolitana formare una squadra per impedire che si scateni un’apocalisse paranormale per tutta la città. Andiamo a conoscerle meglio.

Erin Gilbert (Kristen Wiig). L’equivalente di Peter Venkman, anni indietro scrisse un libro sul paranormale assieme alla sua collega Abby, attualmente si vergogna molto di aver scritto quel libro e dopo averne preso le distanze continua  insegnare fisica alla Columbia University.

Abby Yates (Melissa McCarthy). La Ray Stantz del gruppo, nonostante il distacco della collega Erin, Abby non si è rassegnata e ha continuato le ricerche sul paranormale.

Jillian Holtzmann (Kate McKinnon). Assiste Abby nelle ricerche sul paranormale, una Egon Spengler all’ennesima potenza, la sua gestualità e i modi di fare mi ricordano Ace Ventura. Jillian è un ingegnere e geniale inventore, molta della spettacolarità del film lo si deve alle sue invenzioni per cacciare i fantasmi.

Patty Tolan (Leslie Jones). Anche qui, come nella pellicola originale il quarto componente del gruppo è di colore e non è uno scienziato. La Winston Zeddmore per l’occasione lavora in metropolitana ed ha un’ottima conoscenza della città di New York, soprattutto per quanto riguarda la storia dei suoi edifici.

ghostbusters 2016 02Ad assisterle vi è lo strambissimo segretario Kevin, interpretato da Chris Hemsworth, lo stereotipo maschile della segretaria figa, bionda & stupida. Ma qui si va oltre alla stupidità, perché il personaggio di Kevin è veramente al limite del rincoglionimento più totale, molte delle risate infatti derivano proprio dai dialoghi tra lui e le protagoniste.

Nel film sono presenti anche speciali apparizioni di quasi tutti i membri del cast originale: Bill Murray, Dan Aykroyd, Annie Potts, Sigourney Weaver e Ernie Hudson, mancano solo il compianto Harold Ramis, che però appare in un busto all’inizio del film e Rick Moranis che per ragioni a me ignote ha rifiutato la comparsata. Vi sono poi altri cammei di personaggi famosi, primo su tutti quello di Ozzy Osbourne.

ghostbusters 2016 01Passiamo ora all’analisi della pellicola: devo dire che ho visto di molto meglio ma anche di molto peggio, non mi ha stupito molto perchè me l’aspettavo un po’ così questo film. Io credo che a quelli della mia generazione questo film non possa entusiasmare, come analogamente succede per tartarughe ninja e come succederà per molti altri remake che arriveranno nei prossimi anni.

Il film dovrebbe essere un reboot, ma ci sono molti elementi che fanno pensare più ad un remake, però a livello di trama ritengo che sia migliore quella del 1984, più approfondita e lineare. Le gag ci sono e la fanno da padrone, sicuramente si ride, anche se a volte si ha la sensazione che si debba arrivare per forza a strappare la risata prolungando il dialogo più del dovuto.

ghostbusters 2016 03Gli effetti speciali aiutano molto nella spettacolarità (e mi pare il minimo), non male la battaglia finale con orde di spettri che hanno invaso la città, soprattutto grazie anche alle diverse armi inventate dalla Holtzmann che offrono un’alternativa al mitico zaino protonico per la caccia ai fantasmi.


Voto di IMDb: 5,3 con 154867 voti
Voto di Axel Foley: 6,5

 

Informazioni su Axel Foley

Axel Foley

Membro fondatore di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a axelfoley@finalciak.com

  • Non credo guarderò mai questo film, per un semplice motivo: è stato fatto forzatamente per tirare su soldi. Non mi interessa se è un bel film, se è divertente o se fa ridere (ma so che non è così perché là ‘comicità’ di Paul Feig la reputando di bassa lega e la McCarty mi è antipatica all’ennesima potenza), di fatto questo film è la prova che a Holywood mancano idee e si lavora solo per tirar su dei soldi, sfruttando vecchie pietre miliari del cinema. Basta reboot e smettete di stuprare i miei film dell’infanzia, grazie.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com