X-Men: Apocalisse

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 31-05-2016 alle 18:36

x-men apocalypse posterX-Men: Apocalypse (USA | 2016 | 144min)
James McAvoy (Professor Charles Xavier), Michael Fassbender (Erik Lehnsherr/Magneto), Jennifer Lawrence (Raven/Mystica), Nicholas Hoult (Hank McCoy/Beast), Oscar Isaac (En Sabah Nur/Apocalisse), Rose Byrne (Moira Mactaggert), Evan Peters (Peter Maximoff/Quicksilver), Josh Helman (William Stryker), Sophie Turner (Jean Grey), Tye Sheridan (Scott Summers/Ciclope), Lucas Till (Alex Summers/Havok), Kodi Smit-McPhee (Kurt Wagner/Nightcrawler), Ben Hardy (Angel), Alexandra Shipp (Tempesta), Olivia Munn (Psylocke).
Sceneggiatura: Simon Kinberg. Storia: Bryan Singer, Simon Kinberg, Michael Dougherty  & Dan Harris.
Regia: Bryan Singer
Genere: Azione | Avventura | Fantascienza | Fantasy | Marvel | Fox Continuity
Presente una scena dopo i titoli di coda.

Siamo nell’antico Egitto, e si sta svolgendo il rituale che permette a En Sabah Nur di passare dal suo corpo, ormai  vecchio, a quello di un altro, anch’esso mutante. Ogni volta che si compie questo rituale il mutante oltre ad ingannare la morte riesce anche a ereditare i poteri del corpo appena occupato, questo fa di lui un essere sempre più potente ad ogni trasferimento, oltre che immortale. Ad assistere al rituale ci sono anche i suoi luogotenti, i quattro cavalieri dell’apocalisse appunto, anch’essi mutanti; qualcosa però va storto, perchè al culmine della cerimonia egli viene tradito dai alcuni suoi sudditi che fanno crollare l’edificio seppellendolo vivo e impedendo così il passaggio della luce del sole, vera fonte di energia per il sofisticato macchinario che permette il riversamento di coscienza. I quattro cavalieri non sopravvivono ma riescono mantenerlo in vita preservandone i poteri. La coscienza di En Sabah Nur ora giace nel corpo nuovo ma senza energia solare ad alimentare la macchina elgi rimane in un sonno permanente…

x-men apocalypse 03Spostiamoci ora al 1983, dove l’agente della CIA Moira Mactaggert è in missione a Il Cairo per indagare su strani rituali, ricordiamo che la donna non ha alcun ricordo di Charles Xavier e dei suoi X-Men in quanto la memoria le è stata cancellata dallo stesso professore. Moira trova l’ingresso della caverna dove si svolge il rituale e scopre i resti della macchina di Apocalisse; purtroppo la luce del sole penetra dal passaggio attraversato dalla donna, attivando così la macchina e risvegliando il mutante. Si scatena un terremoto violentissimo che fa crollare tutto, talmente potente da essere percepito in tutto il mondo. Moira si salva miracolosamente ma En Sabah Nur è risorto ed ora è alla ricerca di quattro nuovi cavalieri per poter iniziare la sua riconquista del mondo.

x-men apocalypse 02In X-Men – L’inizio eravamo negli anni ’60, in Giorni di un futuro passato eravamo negli anni ’70, in questa pellicola siamo negli anni ’80. Da X-Men – Linizio parte la nuova continuity del mondo mutante (giunto ormai al suo nono film); viene chiusa la continuity della trilogia iniziata dallo stesso Brian Singer nel lontano 2000 per lasciare spazio a questa più al passo coi tempi; nonostante ciò i film che vedono protagonista solo Wolverine continuano ad andare per conto loro.

Spoiler

[In questo film vediamo ancora una volta l’ennesima genesi del mutante artigliato, rimane comunque di un certo spessore la sequenza essendo tratta molto fedelmente dallo storico fumetto Weapon X Di Barry Windsor-Smith del 1991]

Fine spoiler

La prima parte del film è molto discorsiva ed è dedicata principalmente all’arruolamento dei quattro cavalieri di Apocalisse, perciò vi metto subito in guardia, perché se avete trovato molto lento la prima parte di Captain America: Civil War allora qui potreste addirittura addormentarvi; la seconda parte invece è molto fumettistica e tanto fracassona e a mio avviso regala dei bei combattimenti tra le parti in causa.

x-men apocalypse 01Tirando le somme il film mi è piaciuto, ma il potenziale era molto alto e quindi si poteva fare anche molto di più a mio avviso, per esempio spalmando meglio le scene d’azione ed evitando diversi passaggi della trama altamente stereotipati.

Dov’è Stan Lee?
Verso la fine del film appare molto spaventato assieme alla moglie mentre assistono alla devastazione ad opera Apocalisse.
Questo cammeo è molto serio a differenza degli altri a cui ci ha abituato.


Voto di IMDb: 7,0 con 297754 voti
Voto di Axel Foley: 7

 

Informazioni su Axel Foley

Axel Foley

Membro fondatore di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a axelfoley@finalciak.com

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com