Batman v Superman: Dawn of Justice

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 24-03-2016 alle 23:11

BVS
Batman v Superman: Dawn of Justice
(USA, 2016, 151min)
Regia: Zack Snyder
Sceneggiatura: Chris Terrio, David S. Goyer
Cast: Ben Affleck (Bruce Wayne/Batman), Henry Cavill (Clark Kent/Superman), Amy Adams (Lois), Jesse Eisenberg (Lex Luthor), Diane Lane (Martha Kent), Laurence Fishburne (Perry White), Jeremy Irons (Alfred), Gal Gadot (Diane Prince/Wonder Woman)
Genere: Azione | Avventura | SciFi | Fantasy | Cinefumetto | Arrivano i mantelli
Seguito diretto de “L’uomo d’acciaio“.

Bruce Wayne assiste alla distruzione di Metropolis da parte di Superman e del Generale Zod. Scatta in lui (o meglio, nel suo alter ego) il dovere di fermare l’ennesimo buffone in maschera. Anche gli USA sono preoccupati delle azioni del kryptoniano e si affidano inizialmente alla sapienza di Lex Luthor. Sarà quest’ultimo il vero deus ex machina, che riuscirà ad alimentare i dubbi del crociato di Gotham e le paure di Clark Kent.

bvs(1)

Colori, atmosfere e inquadrature sono azzeccatissime. Le scene di combattimento, sono fracassone e spettacolari come piacciano a FinalCiak e il Batman di Affleck mi ha convinto. Quest’ultima incarnazione dell’uomo pipistrello è in attività da una ventina d’anni, ha già combattuto molti villain e i suoi metodi non sono poi così comodi. Un degno rivale per l’eroe di Metropolis. Presente anche la centenaria Wonder Woman, ed un villain molto potente, ma mal sfruttato; lievi accenni anche agli altri “speciali” e alla Justice League. Niente male.

bvs (2)

Passiamo quindi ai problemucci.
Troppo serioso per essere un film sui supereroi. Manca quel tocco di leggerezza e comicità Marvel.
La battaglia tra i due eroi, si limita a (seleziona per vedere) una serie di incomprensioni e diventano amicici in tempo tecnico.
Superman poi ha veramente poco carisma a confronto di Batman e Wonder Woman. Passabili invece i problemi alla sceneggiatura, se non avete visto il film, ma guardate bene l’evoluzione dei personaggi come è data per scontato.

bvs(3)

Un film immenso, affollato ed epico, eppure non una pietra miliare, manca qualcosa. Mentre lo vedevo ero molto preso da Batman, ma non dal resto; non mi interessava di Superman, di Lex o di Lois. Dal combattimento tra i due in poi, invece, riprende forma ed interesse, anche se il bestione finale è troppo anonimo.
Buona, ma non eccellente la CGI.


Voto di IMDb: 6,7 con 486616 voti
Voto di Snake Plissken: 7,5
Voto di Axel Foley: 7
Voto di Doc Brown: 5

 

Informazioni su Snake Plissken

Snake Plissken

Membro fondatore di FinalCiak. Se vostra figlia è stata rapita da Cuervo Jones, potete scrivermi a snakeplissken@finalciak.com non lamentatevi se dopo scrivo 666 su un tastierino numerico. Adoro le sigarette American Spirit.

  • E’ sempre stato un limite di Snyder quello dell’ironia, tanto visionario ma senza senso dell’umorismo

  • Allora.
    Se salvo qualcosa di questo film sono i due personaggi che ho sempre apprezzato fin da piccola, Batman e Wonder Woman. Non solo Suppaman è indicibilmente deprimente ed emo (anche se meno che in Man of Steel), ma la cosa migliore che ha è Lois, senza di lei sarebbe nonsense totale. Ecco, salvo anche lei, Amy Adams mi è piaciuta. Ma, dicevo, Batman; le perplessità che ho avuto quando, a poco dalla fine della trilogia di Nolan, seppi del casting per questo film, sono svanite. Ben mi convince, è un Bruce stanco e arrabbiato, che non vuole smettere di combattere per proteggere gli innocenti, che ci mette tutto sé stesso, corpo e anima. C’è ancora qualche velatissimo bagliore dell’impenitente scapolone d’oro, ma in tempo di guerra le priorità sono altre. Sempre presente Alfred, un bel Jeremy Irons, che è probabilmente l’unica fonte di ironia di tutto il film. L’unica cosa che mi ha lasciata perplessa è l’uso delle armi da fuoco…boh.
    Wonder Woman invece è mitica, come è giusto che sia. Non solo è buona, bellissima, elegante, misteriosa, ma anche una super guerriera centenaria che sa come vanno i mondi e tiene testa a bestioni indistruttibili come come fossero chiwawa incazzati.
    Basta.
    Tutto il resto è un grande sbadiglio, sogni dentro i sogni, scene che dirette altrimenti mi avrebbero fatto saltare sulla sedia, ma che qui percepisco talmente a rilento da capire solo dopo che avrei potuto spaventarmi, e purtroppo ci mette un bel carico da cento anche la pallosissima colonna sonora di, attenzione, Hans Zimmer! Che diavolo…?! Boh.

    VOTO: 5

  • Ancora una volta Snyder confeziona un film che non mi piace. Anche se migliore del pessimo Man of Steel al quale diedi 4, per una trama a groviera, lentezza e un’atmosfera troppo pesante, SvB segue gli stessi binari correggendo un po’ il tiro ma non troppo. Anzitutto si ha la sensazione di vedere un secondo capitolo di una saga alla quale ci manca la visione del primo capitolo, nonostante sia il seguito di Man of Steel. Batman è uno stanco e vecchio giustiziere diventato praticamente un Punisher, il quale non ha nessun legame con il Batman dei film di Nolan. Ben Affleck è uno straordinario Bruce Wayne, ma per colpa di Snyder abbiamo un Batman che sinceramente fatico molto a riconoscere: uccide senza scrupolo e lo fa usando armi da fuoco! Ma come!? Superman è e rimane un personaggio privo di carisma in questo seguito, onore a Jeremy Irons che alza un pochino il tono con qualche battutina che strappa un sorriso a denti serrati, idolo il personaggio di Wonder Woman di Gal Gadot che porta una ventata di azione e novità nonostante il suo personaggio non venga minimamente spiegato e introdotto (e rovinato da trailer spoilerosi). Trama brutta e noiosa, è piena di buchi e cose inspiegabili come l’incubo di Bruce, il fatto che Superman senta sempre quando Lois è in pericolo anche in Africa ma non si accorga di quando sua madre è in pericolo, Bruce Wayne che passeggia allegramente nella casa di Lex senza che nessuno lo fermi o si chieda perché ficcanasa, il ‘presentimento’ di Bruce alla fine del film ma ultimo ma non ultimo, il motivo per il quale Batman e Superman fanno ‘pace’… Patetico e senza logica oltre che molto forzato.
    Se avessero dato la regia a Ben Affleck sarebbe uscito un buon film, in grado di accontentare i fan DC oltre che la critica e la maggior parte degli spettatori. Invece ancora una volta Zack Snyder si rivela incapace di confezionare un blockbuster: 33% su rottentomatoes e non a caso. Zero ironia, troppo serio, troppo lungo, troppo noioso.
    E poi basta far vedere la genesi di Batman, Cristo ormai lo sanno anche gli Avengers come sono morti i suoi genitori! Invece spendi due scene sul perché il costume di robin sia appeso in bacheca tutto scarabocchiato dal Jocker, spiega perché Batman è cambiato in 20 anni di vigilanza e sul perché adesso uccida, spiega perché la casa dei Wayne è un cumulo di macerie. E lucius fox? Esiste? Non ci siamo Zack

  • bat-fiz

    Bene. Pure io ho visto questo film.
    Premessa: sono un grande amante DC (non solo perché gli eroi sono i più fighi, ma perché devo bilanciare questa mania Marvel del sito :D), non ho amato Man of Steel sebbene avesse del buon potenziale, e ODIO GOYER!
    Potrei finirla qui ma non mi va, quindi proseguo.
    La partenza l’ho apprezzata. Osservare cosa ha visto Bruce nella lotta tra Suppamen e Zod, ha dato continuità al film precedente, ma se magari mi avesse spiegato di più il motivo del perché sia incazzato con l’uomo in calzamaglia rossa e blu, mi faceva un favore. Poi SBAM, sogno…realtà.. Menate menate menate…un personaggio….SBAM sogno…menate manate…dialoghi senza senso…Sogno…menate menate…attenzione si menano. Scandalo! Mature più figa della storia. Cattivone. Fine.
    In sostanza questo è quello che vedrete, in realtà potrete benissimo vedervi gli ultimi 20 minuti e tutto sarà bellissimo.
    Ora fra tutti i problemi del film, come i tagli inconcepibili, il problema più grande è la sceneggiatura.
    Goyer a quali divinità ho fatto dispetto per avere delle sceneggiature di merda? Ma soprattutto perché devo sorbirmi dei dialoghi no-sense in un film che ha così tanto all’interno, che dovrebbe spiegare nel modo più semplice ogni cosa? ma soprattutto perché ci hai messo dentro tutta sta cazzo di roba??!!!! In quanti in sala avranno colto i riferimenti di Doomsday, Doomsday 2, Flashpoint, Apocalisse, cappuccio rosso … Ma perché i sogni onirici? Ha mangiato peso?

    No no no! Sono in accordo con DOC e Crisi, la cosa non va! La regia l’ho trovata peggiore di MoS, la fotografia mi piace, le musiche galvanizzanti ( e mi riferisco all’entrata in scena dell’amazzone), la sceneggiatura è un “mapazzone” confuso e senza identità. Una frettolosa corsa alla meta, richiamata dai soldi facili Disney-Marvel, che fra l’altro spero offrano qualcosa di meglio di Cosplayer che si picchiano nel parcheggio del decathlon. La Distinta Concorrenza ha toppato. E questo mi dispiace perché confidavo in una crescita di snyder non tanto dal punto di vista dei toni cupi, mancanza di ironia, che sinceramente: chissenefrega! Chi lo ha detto che i film sui fumetti debbano essere divertenti (o meglio per i personaggi che erano tirati in ballo mi andava benissimo questo atteggiamento, ma se in futuro tireranno in ballo flash o Green lantern, se non è presente ironia in quei film possono chiudere i battenti), ma da una migliore esposizione dei fatti. Cosa che manca. È confusa. Alla cazzo uno deve capire che è avvenuta una cosa, quando potrebbe benissimo spiegarmela con un frammento di un minuto.
    Ho adorato Batman di Affleck. Come Gal Gadot. Sono dubbioso sul Luthor-Joker che è stato realizzato. Magari meno psicotico e più filantropo avrebbe giovato. Mi lascia indifferente Jeremy Irons, e arriva sottotono Henry Cavill.
    Ho letto commenti in cui si diceva che manca luce nel film. È vero. Supermerd è un eroe di speranza. Di luce. Si ricarica con la luce. Ha bisogno di luce. E qui ho visto solo foschia.
    L’omonimia …porcaputtana Goyer l’omonimia! Non devo trovarti a piedi mentre sono in macchina!

  • Lieto di essere il bastian contrario una volta tanto.

  • bat-fiz

    Batman V Superman: Dawn of Justice Ultimate Edition, è un’altro film!!
    Non so come sia possibile, ma aver visto la Ultimate Edition mi ha rivelato un film decisamente migliore di quello in sala.
    Ma per quale motivo?
    La questione è semplice, nella versione normale è stata inserita troppa carne al fuoco, incasinata e con azioni ingiustificate.
    Nella versione Ultimate, tutto è spiegato. Si nota come incredibilmente tutti gli eventi siano manipolati da Lex, e di come sia effettivamente meno pazzo di quel che sembra. Si capisce come egli conosca l’identità di entrambe dall’inizio.
    Viene data un evidenza maggiore al giudice e a tutte le indagini che portano poi alla rivelazione di Luthor dietro a tutto ciò che accade, e di come S si stato incastrato.

    E’ strano come questo film non sia stato portato in sala, invece è stato trasmesso l’altro film. Con tanta carne al fuoco, tanti sogni onirici, tanti e troppi personaggi che avrebbero potuto inserire semplicemente, ed elegantemente nella Ultimate Edition.
    E’ stato fatto quindi tutto il contrario.
    Rimangono il problema di quel brutto passaggio di sceneggiatura che rimarrà alla storia, e dei simboli già belli pronti degli altri personaggi.
    Se questi due problemi fossero stati risolti il film sarebbe stata una cannonata.
    Peccato però che c’è sempre Goyer di mezzo

  • prequel77

    il mio film preferito.
    E non ho ancora visto la ultimate edition!

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com