CinemaCity (Ravenna)

Categorie: Cinema, Recensione

Pubblicato il 09-03-2010 alle 19:25

Premessa: Il CinemaCity di Ravenna, è stato il primo multisala nel quale ho messo piede. L’impressione è stata enorme, ero abituato al piccolo Cinema Ducale e trovarmi di fronte a ben 12 sale mi ha fatto venire l’acquolina in bocca.

Qualità della struttura

Il CinemaCity di Ravenna è una mastodontica struttura visibile come un pugno in un occhio dalla tangenziale di Ravenna. L’ingresso è molto ampio, con un ambienta ravvivato da oggettistica cinefila, l’impressione è buona ed è quella di entrare in una struttura veramente dedicata al cinema.

Le biglietterie sono molte e non ho mai trovato file eccessive, sono gestite bene e sono veloci. Vicino all’ingresso delle sale, c’è un bar in una posizione forse un pò scomoda, perché si fondono le file del bar con quelle degli ingressi delle sale. Sopra però è presente una chicca: un ‘semaforo’ che segnala agli spettatori la possibilità di entrare o meno dalle sale; sembra uan cazzata, ma quando c’è il bordello di gente devo dire che è molto comodo.
Ma la vera genialata, è il percorso di entrata/uscita dalle sale: le 12 sale sono lungo un corridoio, si entra e alla fine della proiezione non si esce da dove si è entrati, ma si salgono in fondo le scalinate e si arriva a un altro corridoio comune dove la folla viene fatta confluire verso l’esterno senza fare frontali con chi entra. Se trovo l’architetto che ha avuto questa idea, gli do un bacio con la lingua (spero vivamente che sia una architetta giovane e carina)!

Oltre al multisala, è inclusa nella struttura una sala giochi con bowling e biliardo, vari ristoranti tra cui i mitici ‘I Matti anni ’30‘, dispensatori di bruschette al metro cariche di cipolle e aglio. Mangiarne chilometri e poi andare ad alitare in sala non ha prezzo!

Qualità della proiezione e della sala

Le 12 sale non le ho provate tutte, quelle che ho visitato erano tutte confortevoli e molto grandi. Le poltrone sono le stesse del Cineplus di Comacchio, e nonostante mi ricordi brutte esperienze vissute in quelle sale, il confort è buono. Lo schermo è molto ampio, per essere precisi all’incirca delle dimensioni di Rocco Siffredi.

Le proiezioni sono sempre state ottime e solo durante la visione di Codice: Genesi è risultata sfocata nella parte superiore, ma forse perché eravamo piuttosto vicini allo schermo. In linea di massima, siamo su alti livelli. Una nota negativa è data dell’enorme mole di pubblicità proiettata sia prima che dopo il primo tempo, veramente troppa; sembra di guardare un canale Mediaset. Più trailers e meno pubblicità per cortesia! Da non trascurare il fatto che in questo multisala trasmettano i film in madrelingua, una gran bella idea per chi vuole gustarsi la recitazione originale.

Qualità del sistema audio

L’audio è buono e chiaro, non ho mai avvertito cali di volume, salti dal Dolby Digital al canale Mono (come altri cinema) e ‘grattate’ fastidiose. E’ quello che ci si aspetta da una sala moderna, niente di più niente di meno, ma il fatto di non aver mai avvertito distorsioni o altro è una nota positiva. Le pubblicità però hanno un volume più alto del film…. ecchecacchio!

Qualità organizzativa

Fulcro di ogni cinema/multisala, il CinemaCity qui ha avuto una caduta di stile. Le file alle biglietterie sono gestite bene, e come ho accennato poc’anzi stenderei un tappeto rosso all’architetto che ha ideato il sistema dell’uscita MA… perché c’è un ma… c’è stato un episodio che ha fatto imbestialire noi di Finalciak. Nel periodo di guerra civile che ha colpito il pianeta, ovvero quando la gente si ammazzava per un biglietto di Avatar, noi di Finalciak avevamo deciso di vedere il suddetto film al CinemaCity.

Il servizio di prenotazione permette di prenotare i biglietti tramite un numero di telefono. UN NUMERO DI TELEFONO? MA NON SIAMO NELL’ERA DI INTERNET? Vabbè, chiamiamo, ma il numero risulta occupato. Il problema è che il numero ERA SEMPRE OCCUPATO! Molto probabilmente avevano staccato il telefono per le troppe prenotazioni per Avatar, e come risultato non abbiamo prenotato e abbiamo fatto un giro a vuoto. PORCA TROIA, SE C’E’ UNA LISTA D’ATTESA PARAGONABILE A QUELLA PER UN ESAME DI RISONANZA MAGNETICA, CACCHIO METTETE UN MESSAGGIO VOCALE CHE AVVERTE LA GENTE PER NON FARGLI FARE CHILOMETRI A VUOTO!

Prezzi del biglietto

Il biglietto intero costa 8 €, poi la giornata popolare è 5 €. Non molto conveniente l’abbonamento: offre 10 ingressi a 55€, un prezzo più alto rispetto al Cineplus (alla fine è una proiezione in meno), ma la qualità è più alta. La proiezione in 3D è di 10 €, in linea con gli altri cinema, ma più alta del Cineplus.

Conclusioni

Il CinemaCity è un buon multisala, offre ben 12 sale grandi e con una buona qualità audio e video. L’organizzazione è buona (a parte l’episodio ‘Avatar’ descritto prima) e si trovano dei bei localini per un pre o post proiezione mangereccio o ludico. E’ sicuramente tra i migliori multisala che ho visitato, anche per i prezzi.

Voto globale di Doc. Brown: 8
Voto di Axel Foley: 8

 

Informazioni su Doc Brown

Doc Brown

Membro fondatore di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a docbrown@finalciak.com