Everest

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 08-11-2015 alle 18:00

ZHdlHkU

Everest (UK | USA | Iceland, 2015, 121min)
Regia: Baltasar Kormákur
Sceneggiatura: William Nicholson & Simon Beaufoy.
Cast: Jason Clarke (Rob Hall), Ang Phula Sherpa (Ang Dorjee), Thomas M. Wright (Michael Groom), Martin Henderson (Andy ‘Harold’ Harris).
Genere:  Adventure | Biography | Drama | History | Thriller

Everest. Una delle vette più alte dell’Asia. Con i suoi 8.848 m rientra nelle Seven Summits del Pianeta.
La scalata di questa montagna è una sfida che parte dal 1921 con le prime spedizioni britanniche e anno dopo anno il traguardo della vetta si fece sempre più vicino. Tutto il mondo ha contribuito alla realizzazione di questo sogno, toccare il cielo con un dito, osservarne la bellezza dalla sua cima più alta. E’ ovvio che è la più grande metafora sull’uomo e sulle sfide che la vita gli impone. La forza dirompente e la potenza non ne vedono più padrone l’uomo, bensì la natura. Incontrollabile furia, ma di incredibile magnificenza. Tutto questo concentrato viene raccontato nel film Everest di Kormàkur. Una storia che narra le vicende della più tragica spedizione che questa montagna abbia mai visto.

everest-movie-2015

Ero davvero molto curioso sul prodotto e non sapendo la storia credevo si trattasse solo di un film su una scalata, e quindi mi sono chiesto “Come diavolo può questo film tenermi incollato tutto il tempo davanti allo schermo?”

Il fatto è che non ci prova nemmeno, fa di più, ti trasporta letteralmente lì con i protagonisti. Ti fa sentire freddo, ti fa mancare l’aria. Arrivi ad un punto che hai bisogno di ossigeno come loro. Tutto il film è di una potenza dirompente che risalta il vero protagonista. L’Everest.

everest-prima-featurette-in-italiano-e-foto-del-film-con-jake-gyllenhaal-2

La trama è la storia vera, raccontata da uno dei pochi sopravvissuti e giornalista della spedizione. Un racconto che venne pubblicato nel 1997 col titolo Into Thin Air (Aria sottile) di Jon Krakauer, e che è stato pure criticato per l’esposizione degli eventi da parte del resto dei superstiti. A quanto pare venivano descritte le decisioni delle guide, sbagliate e poco responsabili.

Durante una spedizione sulla montagna, una tempesta minaccia i viaggiatori. Tutto sembra scampato ma in realtà la tempesta torna più minacciosa che mai…

Un film girato interamente in esterna in posti come Italia, Nepal, Regno Unito. Immagini fantastiche e pure scioccanti.

Perché vuole scalare l’Everest?
Perché è lì!


Voto di IMDb: 7,1 con 153495 voti
Voto Bat-fiz: 8

 

Informazioni su bat-fiz

bat-fiz

Collaboratore ufficiale di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a batfiz@finalciak.com

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com