The Green Inferno

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 10-11-2015 alle 18:00

Poster-tgi

The Green Inferno (Chile, USA, 2013, 100min)
Regia: Eli Roth
Sceneggiatura: Eli Roth, Guillermo Amoedo
Cast: Lorenza Izzo (Justine), Ariel Levy (Alejandro), Aaron Burns (Jonah), Kirby Bliss Blanton (Amy)
Genere: Adventure, Horror, Torture Porn

Trama:
Una giovane ragazza viene coinvolta da un gruppo di attivisti per salvare una popolazione indigena da un imminente sfratto da parte di una multinazionale che ha lo scopo di disboscare completamente il loro habitat.
Qualcosa va storto in tutta questa sceneggiata, l’aereo che li sta portando indietro ha un piccolo problema e lo schianto è inevitabile. Qui incontreranno proprio alcuni del villaggio che stavano aiutando… ma se lo ricordavano un pochino diverso.

02_the_green infern

Comincia qui l’agonia, lo splatter, quella parte un po’ assurda che definirei “erotica” perché non ho altro modo per definirla. Si riconferma il genere di Roth che abbiamo già visto in altre pellicole. Un genere definito “Torture Porn”. Tra il porno e lo splatter.
Si comincia con una commedia, si tocca il sociale, come si volesse denunciare un problema, ma si svolta nel thriller paradossale, troppo idiota e spettacolare, che viene stravolto nello splatter puro. Un miscuglio di generi che ho adorato, anche se in piccola parte, ma ne denoto la forza comunicativa. In certi momenti ho riso da farmi venire le lacrime.
Peccato che finisca nel modo più coglione che si possa pensare.

the-green-inferno01

Il titolo del film è lo stesso della seconda parte del film Cannibal Holocaust, (Paradiso Infernale, 1988). Il regista Eli Roth è da sempre un grande ammiratore di Ruggero Deodato e The Green Inferno rende chiaramente omaggio a tutto il filone Cannibal Movie italiano degli anni ’70, soprattutto a Cannibal Holocaust (1980), Mangiati Vivi! (1980), Ultimo Mondo Cannibale (1977), Cannibal Ferox (1981) e Il paese del sesso selvaggio (1972). (Wikipedia)

Ah nella pellicola c’è Sentinel…e sì. Non sente una mazza questa volta!

La pellicola doveva uscire nel 2013 ma non so il perché ne è stata ritardata la visione nelle sale.


Voto di IMDb: 5,4 con 27326 voti
Voto Bat-fiz: 6… di un ignoranza pazzesca!

 

Informazioni su bat-fiz

bat-fiz

Collaboratore ufficiale di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a batfiz@finalciak.com

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com