Ant-Man

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 24-08-2015 alle 22:32

antman (4)
Ant-Man
(USA, 2015, 117min)
Regia: Peyton Reed
Sceneggiatura: Edgar Wright, Joe Cornish
Cast: Paul Rudd (Scott Lang/Ant-Man), Michael Douglas (Dr. Hank Pym), Corey Stoll (Darren Cross/Yellowjacket), Evangeline Lilly (Hope van Dyne), Hayley Atwell (Peggy Carter), Anthony Mackie (Sam Wilson/Falcon)…
Genere: Azione | Avventura | Fantascienza | Cinecomic | Insetticida | Sembra di camminare sui biscotti!

Un nuovo capitolo va ad ingrandire l’universo cinematografico costruito dalla Marvel e questa volta tocca ad Ant-Man alias Scott Lang (non è l’originale ma vabbè) un topo d’appartamento che, dopo l’ennesimo furto, scopre una tecnologia molto potente, in grado di farlo rimpicciolire a piacimento. Questo lo porterà a fare la conoscenza del creatore di questa tecnologia (il vero Ant-Man) e al contempo di affrontare il suo ex-pupillo Darren Cross, ormai corrotto dal potere ed intenzionato a far diventare la suddetta tecnologia un’arma.

antman (3)

Dejà vu? Possibile, dato che più o meno è una versione discount di Iron Man ma entriamo nello specifico! Il film, in generale, presenta i soliti difetti dei precedenti film Marvel come un umorismo a tratti infantile e smorza tensione (anche se meno di quel che credessi, stanno imparando!) e un villain poco caratterizzato che lo fa assomigliare ad una specie di Obadiah Stane.
Nonostante i sopracitati difetti, il film è piuttosto godibile, merito di una CGI molto curata e di un intreccio che, nella sua semplicità, funziona piuttosto bene.
Menzione d’onore alle due scene post-titoli di coda che aumentano l’eccitazione per gli eventi futuri del MCU.

Azrael Ignis

antman (2)

Tutto il fascino Marvel degli ultimi film (Age of Ultron escluso) è stato rigettato con questa pellicola… Che la fase 3 sia una fase di merda? Noi non lo sappiamo, ma di certo le aspettative sono alte con Captain America : Civil War.

Bat-Fiz

antman (1)

La storia mi è piaciuta, abbiamo azione, divertimento e sentimenti, i personaggi sono piacevoli e i richiami e le guest star Marvel non mancano, così come l’ambientazione bene integrata nel resto, dando come sempre un senso di continuità tra il precedente “Avengers: Age of Ultron” e il prossimo “Captain America: Civil War”, per il quale dovremo aspettare Maggio 2016.  Adorabile l’esercito personale di formiche, un ritorno al passato (“Tesoro mi si sono ristretti i ragazzi” con grafica migliorata) e alla visione del mondo da un centimetro di altezza, ma soprattutto belli i cambi di inquadratura durante i combattimenti in scala ridotta. Apprezzabile il dettaglio dei moduli esagonali tipo alveare nella stanza dove progettano le tute calabrone. Giusto pochi appunti su alcune cose poco convincenti:
– La parrucca di Evangeline Lilly (perché quella è palesemente una parrucca); non ci siamo, lei è bella al naturale, speravo che dismesse le orecchie a punta da elfo sarebbe tornata lei, ma evidentemente il personaggio doveva avere quel look.

[A seguire un paio di SPOILER]
– Una super tuta come quella di Ant-Man, che lo protegge perfettamente da ogni tipo di urto, trauma, infiltrazione non isola dalla corrente elettrica. Un banale taser e lui tonfa a terra. Mi è partito spontaneo un sonoro “No Maria, io questo non lo accetto.”
– Ant-Man si fa beccare da Falcon sul tetto della sede degli Avengers, in giro non c’è un cane di nessuno; combattono (figata come l’uomo formica gli tenga testa), Falcon chiama rinforzi e non appare nemmeno l’uomo delle pulizie… ti piace vincere facile?
[FINE SPOILER]

Detto ciò, andate a vederlo!

Crisididentita

Un filmetto divertente per dare inizio alla fase 3 del MCU, niente di particolarmente esaltante se andiamo a guardare le altre pellicole, questa tra l’altro sa proprio di Iron Man, come giustamente già fatto notare dai miei colleghi in precedenza. Il punto di forza dei film Marvel è che se uno è poco riuscito riesce comunque ad avere la sua importanza nella continuity, perché appunto fa tutto parte dello stesso universo cinematografico. Quindi come già detto in passato dico: “Carino, ma vediamo cosa succede con gli altri“.

Axel Foley

Trama veloce di Doc Brown: inizio, esce dal carcere, trova la tuta, SONO IRONMAN! No sono Antman! Divento piccolo, ritorno grande, cavalco formiche, prendo a pugni il rivale. Finito

Doc Brown

Ant-Man è un piccolo film dall’enorme budget; la sorpresa è la sceneggiatura che, per quanto ricordi Iron-Man, è bizzarra e atipica quasi quanto i Guardiani della Galassia.Gli incassi non saranno stellari come altri (ad ora siamo sui 360M$ su 150M$ spesi), ma poco ce ne sbatte, Paul Rudd e il suo Ant-Man entrano prepotentemente negli Avengers assieme al Falcon di Anthony Mackie, saranno loro due a ereditare i posti di Captain America e Iron Man dopo Civil War?

Snake Plissken

Dov’è Stan Lee?
Compare a fine film nei panni di un barista, nella storia raccontata dal personaggio di Michael Peña.

 


Voto di IMDb: 8,1 con 28864 voti
Voto di Azrael Ignis: 7
Voto di Snake Plissken: 7
Voto di Axel Foley: 7 (Ant-Iron-Man)
Voto di Crisididentità: 7,5 “Tesoro, mi si è rimpicciolito il laserooone”
Voto di Doc.Brown: 7… Piccolo ma simpatico
Voto di Bat-Fiz: 5
Voto di Sirius Black: Il film è ambientato nell’88.

 

Informazioni su Azrael Ignis

Azrael Ignis

Marvel Fan e videogiocatore accanito