1992 – 1993

Categorie: Recensione, Serie TV

Pubblicato il 18-07-2015 alle 9:20

1992 poster

1992 (Italia | 2015 | min)
Cast: Stefano Accorsi (Leonardo Notte), Guido Caprino (Pietro Bosco), Miriam Leone (Veronica Castello), Domenico Diele (Luca Pastore), Tea Falco (Bibi Mainaghi), Alessandro Roja (Rocco Venturi).
Serie creata da Alessandro Fabbri, Ludovica Rampoldi, Stefano Sardo & Nicola Lusuardi da un’idea di Stefano Accorsi.
Regia: Giuseppe Gagliardi
Genere: Drammatico | Politico | Tangentopoli | Mani Pulite
Stagioni: 1992 (10) | 1993 (8)

E’ il 17 febbraio 1992 e il magistrato Antonio Di Pietro con la sua squadra piomba in casa del politico socialista Mario Chiesa mentre intasca una tangente da 7 milioni di lire dall’imprenditore Luca Magni, l’episodio è passato alla storia perché Chiesa gettò la tangente nel gabinetto del bagno di casa sua per non farsi scoprire. Questo è l’episodio chiave che fece scoppiare lo scandalo Tangentopoli e portò a creare il cosiddetto “Pool di mani pulite” composto da diversi magistrati e che svelò un sistema di corruzione, di concussione e di finanziamento illecito ai partiti fino ai livelli più alti del mondo politico e finanziario italiano.

1992 01Partendo da questi fatti la serie narra le vicende in chiave romanzata di sei personaggi sconosciuti e inventati le cui vite si intrecciano tra loro e interagiscono con altrettanti personaggi noti, e quindi realmente esistiti, dell’epoca. Ecco i sei protagonisti:

Leonardo Notte è un dipendente di Publitalia ’80, allora facente parte del gruppo Fininvest, è un personaggio dal passato oscuro che tenta di tenere sollevata l’azienda dallo scandalo di Mani Pulite;

Pietro Bosco, ex giocatore di rugby e veterano della guerra del Golfo, una sera soccorre una coppia aggredita da un gruppo di albanesi, per questo gesto eroico l’onorevole Umberto Bossi lo candiderà alle elezioni per entrare in parlamento nelle file della neonascente Lega Nord;

Veronica Castello è una gnagna aspirante showgirl disposta a tutto (soprattutto a concedere il proprio corpo) per fare carriera nel mondo dello spettacolo;

Luca Pastore è un ufficiale di polizia giudiziaria appena inserito nella squadra di Di Pietro, è malato di AIDS, infezione che ha contratto accidentalmente con una trasfusione di sangue infetto;

Beatrice “Bibi” Mainaghi, pecora nera della famiglia Mainaghi, la sua vita subirà una svolta a seguito dello scandalo di Tangentopoli;

Rocco Venturi; anche lui ufficiale di polizia giudiziaria appartenente alla squadra di Di Pietro, a differenza di Pastore non è così motivato a sgominare la corruzione perché le sue intenzioni son ben altre e più losche.

1992 02I personaggi principali sono inventati, ma tutto quello che ci gira intorno purtroppo è vero; buona è stata la scelta di raccontare il tutto in chiave romanzata, rende il tutto più godibile e alcuni personaggi sono veramente riusciti bene.
Grande e azzeccata la sigla di Davide “Boosta” Dileo, tastierista e co-fondatore dei Subsonica.
E’ una serie che pur con qualche difetto nella recitazione italiana non ha nulla da invidiare ad altre serie americane, da vedere perché descrive una parte della nostra storia italiana, una storia di cui non è bello andare fieri ma che non può cadere nel dimenticatoio.

1992 03
Voto di IMDb: 7,4 con 1236 voti
Voto di Axel Foley: 4 Tangenti su 5

 

Informazioni su Axel Foley

Axel Foley

Membro fondatore di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a axelfoley@finalciak.com

  • bat-fiz

    Una serie fantastica. Incollato alla tv ogni martedì sera. Forse troppo romanzata, secondo alcuni, ma per me in perfetto equilibro tra la fantasia e la realtà. Periodi di cui non si sa mai abbastanza, e lo scandalo degli emoderivati è qualcosa di cui dovrebbero parlare decisamente di più!
    Voto: 8
    Mi stupisco che la Rai non sia ancora riuscita a creare qualcosa di questo livello!

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com