Film sui sogni

Categorie: Scheda

Pubblicato il 20-04-2015 alle 12:16

E’ tempo di classifiche!
Signori e signore, i migliori film sui sogni!
La classifica verrà aggiornata (spero) ogni volta che faremo una recensione!

(cliccate le locandine per la nostra recensione)

 

Inception – 2010
“Vengono qui per essere svegliati. Il sogno è diventato la loro realtà. Chi è lei per dire altrimenti?”

Il primo film è ovviamente Inception. Grazie ad un dispositivo, i protagonisti posso entrare nel subconscio degli altri per “rubare” idee o segreti. Questo li trasporta all’interno di un sogno da loro creato che la mente della vittima riempie a proprio piacimento.
Un capolavoro firmato da Christopher Nolan.


 

Sucker Punch – 2011
“Ricordate, non firmate mai un assegno a parole se non potete coprirlo col culo… “

Il film presenta una realtà a tre livelli. La prima è costituita da un manicomio, la seconda viene presentata come una strana casa chiusa d’alto bordo, mentre la terza è un mondo fantasy, molto simile ad un videogioco. Qui è la danza che induce Babydoll ad immaginare scenari impossibili e missioni improbabili. Il sogno però è la fuga dal manicomio.
Un Alice in Wonderland con mitragliatori; cosa volete di più?


 

Repo Men – 2010
“Per un prezzo, qualsiasi organo nel tuo corpo puo essere sostituito. Ma può anche essere recuperato”

Futuro. Il trapianto di organi artificiali è all’ordine del giorno e molto spesso i clienti rimangono in arretrato con i pagamenti ratei. E’ proprio in questa situazione che entrano in gioco persone come Remy e Jake, che di professione fanno appunto i “recuperatori” di organi, il tutto nella piena osservanza della legge.
Non vi dico dov’è la parte del sogno perchè vi rovinerebbe la visione! :P


 

I sogni segreti di Walter Mitty – 2013
“Non devi per forza fare lo stronzo. Incidilo su una targa ed attaccalo nel tuo prossimo ufficio.”

Vi è mai capitato di sognare ad occhi aperti, tanto per sfuggire dalla monotonia e dalle situazioni imbarazzanti della vostra vita?
Walter Mitty è proprio uno di quelle persone, anzi potremo dire che è il simbolo ufficiale di quelle persone, tanto che non riesce più a distinguere tra realtà e fantasia. Egli si immerge in un mondo tutto suo rimanendo catatonico, o forse dovremo dire “incantato” anche per diversi minuti.


 

Total Recall – Atto di Forza – 2012

Douglas Quaid è un operaio in una fabbrica che costruisce poliziotti sintetici. Perseguitato da incubi, stanco ed insoddisfatto -nonostante la moglie Lori – Douglas decide di andare alla Rekall, che gli farà ricordare qualsiasi cosa che lui desidera. Qualcosa però va storto e l’uomo comincia una lotta per riappropriarsi della sua identità accompagnato dalla ragazza dei suoi sogni, Melina. Se quello che accade è un ricordo, un sogno o realtà lo lasciamo decidere a voi.
La novella da cui è tratto “We Can Remember It for You Wholesale” di Philip K. Dick è molto corta e rimane al lettore l’ardua sentenza. Ve la consiglio.
Tra l’altro vi consiglio di vedere Atto di forza con Schwarzenegger (1990).
Se non vi piace Schwarzy, potete uscire da questo sito :)

Per altre info sui sogni: http://www.sognipedia.it/

 

Informazioni su Snake Plissken

Snake Plissken

Membro fondatore di FinalCiak. Se vostra figlia è stata rapita da Cuervo Jones, potete scrivermi a snakeplissken@finalciak.com non lamentatevi se dopo scrivo 666 su un tastierino numerico. Adoro le sigarette American Spirit.