Biancaneve e il cacciatore

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 16-07-2012 alle 10:21

21361

Snow White & the Huntsman (USA, 2012, 127min)
Regia: Rupert Sanders
Cast: Kristen (Twilight) Stewart, Chris (Thor) Hemsworth, Charlize (j’adore) Theron, Sam Claflin, Ian McShane, Bob Hoskins, Ray Winstone, Nick Frost
Sceneggiatura: Evan Daugherty, John Lee Hancock

Trama (letterale, letterale, letterale)
Biancaneve (Stewart) è la figlia di Re Magnus (non è Rocco Siffredi) e della Regina Eleanor (go baby go). Dopo la morte della regina, il re fa un viaggio e distrugge una armata oscura per entrare dentro Ravenna (Theron) dove si perde tra le rotonde cittadine e i sensi unici. Prende quindi la residenza e si sposano. Durante la prima notte di nozze al Mausoleo di Teodorico, Ravenna – che in realtà è una potente strega a capo della stessa Armata Oscura – uccide Magnus: morto cavalcato dalla Theron… Ci sono modi peggiori di morire! Mentre Ravenna prende il controllo dei comuni limitrofi, il Duca Hammond scappa con il figlio, non riuscendo però a salvare la giovane Biancaneve dalle grinfie di Forlì… ehm Finn -fratello della megera- che rinchiude la principessa nella torre più alta.
Anni dopo, il demone dello Specchio Magico si accorge che Biancaneve è in età legale e comunica a Ravenna che la più bella del reame è Kristen Stewart; vi ricordo che il film è fantasy.

La monoespressività riesce a scappare, ma verrà presto inseguita dalle forze dell’ordine Ravennati, guidate niente meno che dal Mitico Thor. Armato di un set da 15 tra asce e accette (il martello è a riforgiare) il Cacciatore -Thor- cercherà Biancaneve, la quale con un sorriso lo convincerà ad aiutarla; scena presente solo nell’extended cut in BluRay e con uno stuntman per la Stewart.
Biancaneve cercherà di sconfiggere la strega, aiutata da sette nani, un duca, un cacciatore e una espressione.

Ottima interpretazione di Charlize (sono in intimità, la posso chiamare per nome), anche se non ho ben capito quando indossa più make-up, da giovane o da vecchia. Hemsworth non delude con il suo fisicaccio e le sue “manarine”. Il duca Claflin, che si crede chissà chi, è passabile ma non lascia nulla allo spettatore (non sei nemmeno nella locandina che ti credevi di fare?).

Un film che si lascia vedere e senza la Stewart, che ha l’interpretazione credibile quanto un armadio a due ante, poteva essere migliore. Non mi sento di consigliarvelo, ma se dovete portarci i figli per lo meno ci saranno Charlize o Hemsworth per rifarvi gli occhi.

Voto di IMDb: 6,6 con 45.635 voti
Voto di Snake Plissken: 6
Voto di Axel Foley: 6
Voto di Doc Brown: 6 (tolta la Stewart)

 

Informazioni su Snake Plissken

Snake Plissken

Membro fondatore di FinalCiak. Se vostra figlia è stata rapita da Cuervo Jones, potete scrivermi a snakeplissken@finalciak.com non lamentatevi se dopo scrivo 666 su un tastierino numerico. Adoro le sigarette American Spirit.