Mutant Chronicles

Categorie: Film, Recensione

Pubblicato il 19-02-2010 alle 19:37

Regia: Simon Hunter
Sceneggiatura: Philip Eisner
Interpreti: Thomas Jane, Ron Pearlman, Devon Aoki, John Malkovich
Usa (2008), Fantascienza, 111min

Trama: In una era lontana, piove dallo spazio una strana macchina che è in grado di trasformare gli esseri umani in mutanti assetati di sangue, una sorta di AllSpark (il cubo di Transformers) che però modifica la carne. Gli umani sopravvissuti si alleano e riescono a uccidere i mutanti e a sotterrare la macchina.

Futuro, 2207 DC. L’uomo vive in una era tecnologica arretrata, che ricorda gli anni del primo 1900, tutto si basa sulla tecnologia a vapore, niente elettronica. Il pianeta è diviso in corporazioni in lotta per le ultime risorse naturali. Sul fronte ‘Europeo’, due fazioni combattono proprio sopra alla macchina infernale, che viene liberata da un colpo di artiglieria. Dalla buca emergono mutanti che uccidono i soldati di entrambi gli schieramenti, solo due sopravvissuti fuggono: il sergente Mitch Hunter (Thomas Jane) e il caporale Jesus De Barrera.

Sei settimane dopo, i mutanti conquistano quasi tutto il globo, rimangono solo poche roccaforti. Mentre il presidente Constantine (John Malkovitch) ordina l’evacuazione della Terra verso le ‘Colonie Extramondo’ (Marte), il Fratello Samuel (Ron Pearlman), discendente della casta di monaci che ha sconfitto i mutanti nell’era passata, organizza una missione suicida per distruggere la macchina infernale con l’aiuto di un solo plotone, comandato da Mitch Hunter.

Impressioni: Se avete letto con un minimo di attenzione la trama, non potete non accorgevi di alcune cagate narrative.

1° Cagata: siamo nel 2707, ma che cacchio di futuro è? Sembra la Prima Guerra Mondiale con astronavi a vapore, A VAPORE CACCHIO! I carri armanti hanno le ruote come i carri da bestiame… boh. Non potevate ambientarle il film in un 1900 alternativo? Sarebbe stato più accettabile…

Cagata: I mutanti conquistano il mondo in 6 settimane, sono a piedi e armati di un braccio mutato che usano come arma da taglio… Beccati questa Hitler!
Cagata: Il sergente Mitch (nella versione americana è promosso a Maggiore, grazie doppiaggio di merda) perde un suo amico durante la prima battaglia che libera i mutanti. Dopo che hanno conquistato il mondo e i nostri eroi tornano nei pressi della stessa per distruggerla, il l’amico di Mitch è ancora vivo e sono ancora li che lo trascinano per trasformarlo… il bello è che nel resto del mondo i mutanti catturano gli umani morti e tramite forse il teletrasporto li portano alla macchina per la trasformazione, mentre uno stronzo catturato a 200m dalla stessa, viene trascinato per 6 settimane, e ancora deve essere trasformato!

Cagata. nel medioevo un centinaio di cavalieri armati di spade e archi sconfiggono i mutanti, nel futuro i mutanti conquistano il mondo in 6 settimane contro 6 eserciti armati fino ai denti… ok che nel film spiegano che i mutanti sono molto vulnerabili alle armi da taglio mentre non lo sono alle armi da fuoco (perché poi?), però mi sembra comunque esagerato. E’ proprio vero che non ci sono più i soldati di una volta…

Detto ciò e vista la trama PESSIMA, mi è venuto da pensare che questa merda l’abbia partorita il culo di qualche sceneggiatore che si è basato su un fumetto omonimo: NO! Si sono basati su un gioco di ruolo, che tra l’altro ha una trama vaghissima e quindi si poteva ritagliare la sceneggiatura che si voleva!

Quello che più mi ha stupito, è il cast importante presente un questo trashone. Abbiamo star del calibro di John Malkovitch, Ron Pearlman (vabbè, non è importantissimo ma comunque famoso) e Thomas Jane; ma come li hanno convinti a recitare in questo film?

Conclusioni: Che film di merda, già dai primi 10 minuti si capisce che si passeranno 2 ore guardando uno schifo pieno di incoerenze e scelte ragionate (mi riferisco alla trama). Qualche scena d’azione c’è, la fotografia a volte è molto carina in stile fumetto, con un filtro stile 300 e Sin City che si presta bene a questo improbabilissimo futuro. Secondo me anche i pochi poveracci che giocano al gioco di ruolo omonimo si incazzeranno a vederlo sto film. Da evitare, buona NON visione!

Voto IMDb: 5.4
Voto Doc Brown: 4
Axel Foley non si esprime

 

Informazioni su Doc Brown

Doc Brown

Membro fondatore di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a docbrown@finalciak.com

  • Noa

    Visto anch’io (alla fine).

    L’ambientazione mi piace molto ed è l’unica cosa da salvare, lo Steampunk è esattamente questo: “siamo nel 2707, ma che cacchio di futuro è? Sembra la Prima Guerra Mondiale con astronavi a vapore, A VAPORE CACCHIO! I carri armanti hanno le ruote come i carri da bestiame…” ossia macchinari in stile Vittoriano che però mantengono funzionalità fantascientifiche (ad esempio potevano esserci più laser, ma bon).

    La trama è il solito pupazzone sparasparaspara – salval’umanità che a me personalmente fa cagare.