Almost Human

Categorie: Recensione, Serie TV

Pubblicato il 10-10-2014 alle 11:30

almost-human-posterAlmost Human (2013 | USA | 42 min)
Karl Urban (Detective John Kennex), Michael Ealy (Dorian), Minka Kelly (Detective Valerie Stahl), Mackenzie Crook (Rudy Lom), Michael Irby (Detective Richard Paul), Lili Taylor (Capitano Sandra Maldonado).
Serie prodotta da J.J. Abrams e creata da J.H. Wyman.
Genere: Fantascienza | Azione | Crimine | Io, Robot | Fringe
Stagioni: 1 (13).

almost human cast 22048.

Scienza e tecnologia si evolvono ad un ritmo incontrollabile.

Dorghe e armi sconosciute invadono quartieri e scuole.

La rete dei traffici è sotto il controllo di violente organizzazioni criminali senza volto
e il tasso di criminalità è cresciuto del 400%.

Inferiori di numero e messe all’angolo le forze di polizia adottano una nuova strategia:
ad ogni agente viene affiancato un androide avanzato, modello da combattimento.

Ma non tutti sono stati creati uguali.

Ora tutti i poliziotti, umani e artificiali insieme
hanno intrapreso la battaglia per vegliare su tutti noi.

almost human 01Il protagonista della serie è il detective John Kennex che dopo aver fatto volare fuori dalla macchina il suo MX-43 perchè non lo garbava ed era un po’ troppo invadente viene affiancato da Dorian, un modello DRN-0167. Dorian fa parte di quegli androidi che sono stati ritirati dalle forze di polizia perchè difettosi e inaffidabili. Dorian è il risultato di un progetto denominato “Anima sintetica“, i modelli come lui sono in grado di avere una personalità e di provare emozioni, e qui mi viene in mente il motto “Più umano dell’umano” di tanto bleideranneriana memoria.

almost human 02Questa serie è un misto tra Io, Robot e Fringe ma senza le famose tre leggi della robotica elaborate da Asimov su cui tutto ruotava nella pellicola con Will Smith.
Si sottolinea però il fatto che Dorian possa avere una sua personalità, in mezzo alle altre persone infatti lo si distingue solo da quelle luci blu che ogni tanto gli compaiono in faccia; John Kennex invece assomiglia un po’ a Del Spooner: un buon detective con poca fiducia in questi uomini di latta e anche lui possiede un arto artificiale.

almost human 03In ogni puntata si presenta un nuovo caso dove la tecnologia avanzata per commettere il crimine la fa da padrona, ecco perchè ho detto che è una serie simil Fringe; non solo, sempre come nella appena citata Fringe e anche come in Alcatraz il caso di ogni puntata si risolve nell’episodio stesso (trama verticale) ma contemporaneamente vengono rilasciate tante bricioline di pane che vanno a costituire la continuity e quindi la cosiddetta trama orizzontale.

almost human 04Dov’è la fregatura?
La fregatura è che la serie è stata chiusa, fortunatamente non finisce così in sospeso da farti tirare giù qualche divinità, ma comunque certe domande che ti sei posto durante la visione rimarranno insolute e riposte nel dimenticatoio.
Anche se io preferisco le serie televisive a trama fortemente orizzontale questa mi è piaciuta abbastanza e ne consiglio la visione agli amanti del genere poliziesco ma sopratutto agli amanti della fantascienza.


Voto di IMDb: 8,1 (32054)
Voto di Axel Foley: 7
Voto di Snake Plissken: 7

 

Informazioni su Axel Foley

Axel Foley

Membro fondatore di FinalCiak. Potete contattarlo direttamente scrivendo a axelfoley@finalciak.com

  • Check

    La serie è piaciuta molto anche a me: 8!

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com